« Torna indietro

deposito rifiuti pericolosi

Cimitile, polveri pericolose nell’aria e acque sporche nelle tubazioni. Sequestrata una ditta di lavorazione marmo

Il titolare è stato denunciato per violazioni alla normativa ambientale.

I carabinieri forestali di Roccarainola, durante un controllo presso un impianto di lavorazione del marmo a Cimitile, hanno riscontrato gravi violazioni relative alla normativa ambientale.

La ditta durante la lavorazione disperdeva un’ingente quantità di polveri su ogni superficie della struttura e nel piazzale esterno. Non era stato installato alcun sistema di abbattimento o di aspirazione per evitare che le polveri minassero la salute dei dipendenti o dei residenti delle abitazioni limitrofe.

Nel piazzale inoltre era presente una vasca centrale dove confluivano, senza sistemi di depurazione e decantazione, i reflui prodotti dall’attività di lavorazione del marmo.

I militari hanno scoperto che dalla vasca le acque finivano nelle fogne pubbliche, nella porzione destinata alle acqua bianche. L’impianto è stato sequestrato ed il titolare denunciato.

x