« Torna indietro

Di Maio alla Camera sui fatti del Congo: "Vittime di un vile agguato"

Luigi Di Maio

Di Maio alla Camera sui fatti del Congo: “Vittime di un vile agguato”

“L’attacco è avvenuto intorno alle ore 10 e 05 ora locale, nei pressi del villaggio di Kibumba e della località detta ‘Tre antenne’, lungo la strada N2 in direzione di Rutshuru”. Queste le prime parole pronunciate dal ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, alla Camera, in merito all”agguato di lunedì: bisogna capire perché queste persone si trovassero, senza scorta, in una zona a torto ritenuta sicura, come i fatti hanno dimostrato. Nell’imboscata nella Repubblica democratica del Congo, come è noto, hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, assieme all’autista del Programma alimentare mondiale Mustafa Milambo. L’attacco, ha dichiarato il ministro, è stato condotto da “uomini armati con armi leggere” dopo che l’ambasciatore era partito da Goma, il capoluogo del Nord Kivu. Le auto del convoglio erano due. “Il commando ha sparato dei colpi in aria e bloccato il convoglio, ordinando ai passeggeri di scendere dai veicoli”, ha affermato Di Maio. “Il rumore degli spari ha allertato i ranger del parco nazionale del Virunga, che si trovavano a meno di un chilometro”. Secondo il ministro, il governatore del Nord Kivu “ha spiegato che gli assalitori hanno ucciso l’autista del Pam perché le persone del convoglio li seguissero” e che “quindi si sono diretti nel folto nella foresta”. Il gruppo di assalitori e rapiti sarebbe stato quindi raggiunto “dalla pattuglia dell’Istituto congolese per la conservazione della natura e da un’unità dell’esercito congolese”. Il ministero dell’Interno di Kinshasa, ha detto Di Maio, ha riferito che la pattuglia dei ranger “ha intimato agli assalitori di abbassare le armi” e invece questi “hanno aperto il fuoco contro il carabiniere, che è morto sul colpo, e contro l’ambasciatore, che è rimasto ferito”. Subito dopo, secondo la ricostruzione, i ranger “hanno negoziato con gli assalitori per mettere in salvo i feriti” e hanno portato Attanasio “all’ospedale di Goma, dove però è morto per le ferite riportate”. (fonte: Dire)

Edizioni

x