« Torna indietro

In foto: Federico Caner, assessore al turismo della Regione del Veneto

TURISMO: CANER INCONTRA GARAVAGLIA

“Finalmente possiamo contare su un Ministro dedicato in via esclusiva e con portafoglio al turismo”. Questo il commento dell’assessore regionale al Turismo Federico Caner dopo l’incontro che la Commissione Turismo e Industria alberghiera della Conferenza delle Regioni ha avuto con il responsabile del nuovo dicastero.

Finalmente possiamo contare su un Ministro dedicato in via esclusiva e con portafoglio al turismo“. Questo il commento dell’assessore regionale al Turismo Federico Caner dopo l’incontro che la Commissione Turismo e Industria alberghiera della Conferenza delle Regioni ha avuto con il responsabile del nuovo dicastero.

“L’incontro con Massimo Garavaglia che si è tenuto nel pomeriggio di oggi, a pochi giorni dalla nomina del nuovo Esecutivo, è stato l’occasione per parlare del settore a 360 gradi. Al centro della discussione c’è stato il tema dei ristori dei quali c’è un assoluto e immediato bisogno. Ma non solo. Abbiamo parlato finalmente anche di una nuova governance turistica e degli strumenti per attuarla. L’industria dei viaggi e delle vacanze ripartirà, ma il compito delle istituzioni è quello di guidarla proprio nella ripresa – prosegue Caner – Bene dunque il piano di investimenti per l’ammodernamento delle strutture ricettive e le iniziative proposte per facilitare l’accesso al credito, così come la proposta di nuove agevolazioni fiscali. Sarà poi essenziale sviluppare una piattaforma digitale per la governance turistica della ‘destinazione Italia’, attraverso un DMS (destination management system) e aggiornare la normativa del turismo con un testo unico generale”.

Caner insieme ai colleghi delle altre regioni ha espresso la necessità di un Ente nazionale per il turismo più dinamico, che tenga conto anche delle specificità regionali e delle esigenze territoriali. Dall’incontro è emersa la necessità di un cambio di passo anche sul fronte vaccinale. “Sappiamo che il vaccino è importante per tutti, ma una volta messe in sicurezza le fasce più deboli della popolazione, riteniamo che sia prioritario intervenire a favore degli operatori del settore – conclude Caner – La promozione di un’Italia e un Veneto sicuri dal punto di vista sanitario è centrale per la ripartenza dell’economia”

Edizioni

x