« Torna indietro

Ruba cibo e un telefonino, arrestato ladro di 41 anni

Ha rubato del cibo e un telefonino in largo Alinari, ma i carabinieri li identificano e lo arrestano.

I carabinieri hanno arrestato un cittadino marocchino per furto di generi alimentari ed evasione.

Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto un 41enne di origini marocchine, responsabile di aver asportato generi alimentari ed un telefono cellulare all’interno di un supermercato di largo Alinari.

Da quanto ricostruito dai militari dell’Arma, l’uomo, dopo essersi introdotto nel negozio, si è impossessato di cibo (una confezione di carne e 4 stecche di cioccolato) che, prelevati dagli scaffali di vendita, nascondeva all’interno del giubbotto.

Non soddisfatto, riusciva a raggiungere il retrostante magazzino ove trovava ed asportava un telefono mobile aziendale, cercando successivamente di allontanarsi.

Fortunatamente la sua presenza aveva sin da subito destato l’attenzione dell’addetto alla sicurezza che ne aveva monitorato i movimenti dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne.

Furto di cibo in un negozio in centro, ma era un evaso: arrestato

Il vigilante, non vedendolo più sui monitor, decideva di raggiungere l’area commerciale del negozio ove, insieme ad altri dipendenti, trovava il soggetto, proprio nel mentre questi usciva dal magazzino.

La contestuale segnalazione del fatto al 112 permetteva il tempestivo invio di una pattuglia del Nucleo Radiomobile che, giunta immediatamente, recuperava addosso alla persona l’intera refurtiva che veniva restituita.

Inoltre, nelle fasi di identificazione del soggetto, emergeva come lo stesso risultasse altresì evaso dagli arresti domiciliari a Carrara (MS), che scontava presso la sua residenza, visto il precedente arresto operato da personale della Polizia di Stato della Questura di Massa Carrara nella giornata di sabato per una rapina impropria commessa in un esercizio commerciale di quel centro cittadino.

L’arrestato, è stato ristretto nelle camere di sicurezza e sarà giudicato con rito direttissimo nella mattinata di domani.

x