« Torna indietro

teschio

Commette 7 furti, anche mentre è ai domiciliari. Arrestato ladro seriale

Aveva commesso 7 furti anche mentre era ai domiciliari. Ma il ladro seriale è stato arrestato

Sono stati i carabinieri della stazione di Grassina a dare esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio GIP presso il Tribunale di Firenze, Antonella Zatini, su richiesta della locale Procura della Repubblica,  Vito Bertoni-

A finire in manette, un 52enne pregiudicato italiano, ritenuto responsabile di 7 episodi di furto, compiuti anche mentre si trovava agli arresti domiciliari.

Le indagini, condotte dai carabinieri della Stazione di Grassina, hanno consentito di raccogliere materiale probatorio relativo a 7 furti verificatisi all’interno di esercizi commerciali e di sedi di enti pubblici.

Tra questi la Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli (l’11 maggio e il 20 agosto scorsi) e l’Istituto Comprensivo scolastico “Teresa Mattei” di Bagno a Ripoli (il 17 luglio). In particolare l’11 maggio si introduceva all’interno della sede di una società sportiva dilettantistica, in via Magellano a Firenze, e si impossessava, previa forzatura del distributore automatico, della somma ivi contenuta.

Furti anche di notte, quando era ai domiciliari

Lo stesso giorno, all’interno di un ristorante nella medesima via, sottraeva utensili elettrici e bottiglie di vino di pregio. L’11 maggio, il 17 luglio ed il 20 agosto compiva i furti, già menzionati, in danno di enti pubblici siti nel Comune di Bagno a Ripoli, asportando complessivamente la somma di circa 400 euro, attraverso la manomissione dei distributori automatici ivi presenti.

Il 19 luglio ed 23 agosto, con analoghe modalità, compiva un furto mediante forzatura del distributore automatico all’interno di un’azienda di fornitura di materiali da costruzione, con sede nel Comune di Bagno a Ripoli.

Gli eventi criminosi si sono verificati in orario notturno, in talune circostanze eludendo la misura cautelare degli arresti domiciliari alla quale era sottoposto l’indagato.

Al momento dell’esecuzione della misura, il destinatario si trovava già in carcere, in aggravamento della precedente misura degli arresti domiciliari, cui era sottoposto e che era stata sistematicamente elusa, come segnalato dagli stessi Carabinieri.

L’arrestato è detenuto presso la casa circondariale di Prato.

x