« Torna indietro

Ostiense: Morto studente, è giallo

Avrebbe compiuto sedici anni il 27 maggio se un malore non lo avesse colto all’improvviso sabato scorso. Un susseguirsi di problemi respiratori e cardiaci ne hanno causato il decesso in pochi minuti all’ospedale San Camillo, dove era stato portato in condizioni critiche.

Avrebbe compiuto sedici anni il 27 maggio se un malore non lo avesse colto all’improvviso sabato scorso. Un susseguirsi di problemi respiratori e cardiaci ne hanno causato il decesso in pochi minuti all’ospedale San Camillo, dove era stato portato in condizioni critiche.

Un decesso, quello del ragazzo che frequentava i corsi di formazione professionale di un istituto professionale di Testaccio, avvolto però nel mistero, le cui cause sono ancora tutte da determinare. Ieri pomeriggio – come disposto dagli inquirenti – sul corpo del ragazzo, è stata svolta l’autopsia i cui esiti saranno attesi tra i prossimi 20-30 giorni. Sarà quello un tassello importante per determinare come sia morto il ragazzo, anche perché sul mistero aleggia forte l’ombra della droga. 

L’ipotesi di una overdose, infatti, al momento non è esclusa. Una versione sulla quale saranno gli inquirenti a far luce con la Procura di Roma che ha aperto un fascicolo, contro ignoti, per “morte come conseguenza di altro reato”, e le prime indagine svolte dagli agenti del Commissariato Colombo che, al momento, non escludono nessuna ipotesi.

Sabato si terranno i funerali nella parrocchia di San Benedetto in via del Gazometro. Un lungo addio in attesa di far luce su una vicenda che ha più di un lato oscuro. 

x