« Torna indietro

Polizia Municipale: numerosi gli interventi contro il degrado

Continuano  i servizi antidegrado mirati della Polizia Municipale e degli Ispettori ambientali Aamps per garantire il decoro e la sicurezza delle vie cittadine. 

Nel mese di febbraio, in particolare, sono stati rimossi i seguenti rottami: 16 veicoli a motore fuori uso (via Don Aldo Mei, viale Alfieri, via Venuti, via delle Sorgenti, via di Collinaia, largo dei Risiatori) e 27 velocipedi in stato di abbandono (via Vespucci, via Marradi, via dei Carrozzieri, via degli Asili, via Bergher, via Turati, via Vannucci, via Poggiali, scali Olandesi). 

Trentuno le buche coperte in via d’urgenza nelle seguenti vie: corso Amedeo, piazza Dante, piazza Domenicani, via Mayer, via D’Alesio, via Maddalena, via Buontalenti, piazza Repubblica, piazza Garibaldi, piazza Due Giugno, via Adriana, piazza Matteotti, scali Olandesi, via Marradi, via Lazio, via Marche e via Firenze. 

Sei gli abbandoni di rifiuti ingombranti fatti rimuovere: via Menotti, parco via Roma, via Nenni, via Giordano Bruno, via di Popogna e parcheggio di viale della Libertà.
 
Diciotto le sanzioni elevate per fenomeni di errato conferimento di rifiuti sulla pubblica via che si aggiungono alle 26 elevate dagli Ispettori ambientali di Aamps sempre per abbandono di rifiuti in varie parti della città, compresi i carrelli della spesa ritrovati nei quartieri di Salviano, Corea e Shangai. Le sanzioni vanno da 55 a 666 euro. 

Gli Ispettori ambientali hanno riscontrato in questi giorni anche ripetuti abbandoni di rifiuti sul viale Italia e sul viale di Antignano lasciati incautamente nei giardini pubblici o in prossimità dei cestini dopo il pic-nic. In considerazione di questi episodi, i controlli in queste aree saranno pertanto intensificati. 

“Purtroppo basta un abbandono di rifiuti o di veicoli – afferma l’assessora all’Ambiente e alla Gestione dei Rifiuti Giovanna Cepparello – per vanificare in gran parte l’impegno e l’attenzione che ogni giorno le donne e gli uomini di Aamps e di AVR investono per tenere pulita la nostra città. I rifiuti conferiti male, infatti, anche se impattano su un’area limitata, a fronte magari di un intero quartiere in ordine, creano l’impressione che la città non sia ben curata. Senza contare che i cittadini poco civili impongono all’Amministrazione comunale una spesa annuale di diverse centinaia di migliaia di euro, che potrebbero essere spesi per migliorare i servizi. Sia la Polizia Municipale che gli Ispettori ambientali Aamps stanno facendo un lavoro prezioso, che speriamo contribuisca a disincentivare i comportamenti scorretti sulla gestione dei rifiuti che ognuno di noi produce, e di cui ciascuno di noi è responsabile”.

x