« Torna indietro

Rifiuti bruciati e abbandonati. Due persone nei guai

Uno si è reso colpevole di rifiuti bruciati illegalmente nella spazzatura, l’altro di averli abbandonati nell’officina. Così, come avvenuto circa un mese e mezzo fa, sempre in territorio salentino per lo stesso tipo di reato, entrambi sono finiti nei guai dopo i controlli e le successive scoperte dei Carabinieri. Il primo episodio è avvenuto ad Aradeo dove, i militari della locale stazione in collaborazione con il personale della Tenenza di Copertino, hanno deferito in stato libertà un 55enne del posto poiché, a seguito del controllo effettuato presso l’officina dello stesso, è stato accertato che nelle aree ad essa pertinenti e lungo una via attigua, erano stati stoccati rifiuti speciali pericolosi, non derivanti dall’attività e sprovvisti delle previste indicazioni richieste dalla vigente normativa di settore. 

Rifiuti bruciati a Corigliano d’Otranto, 75enne denunciato

A Corigliano d’Otranto, il personale della stazione carabinieri forestale di Maglie deferiva in stato di libertà un 75enne in qualità di esecutore materiale, per aver smaltito illecitamente, tramite combustione, rifiuti di varia natura quali pneumatici, materassi, sedie su un’area in comproprietà e per aver causato emissione molesta di fumo. Episodi di rifiuti bruciati che comportano il deferimento, così come è avvenuto per il 75enne salentino.

Edizioni

x