« Torna indietro

consiglio comunale

Bagni chimici per i senzatetto. L’appello al Sindaco del Pronto Soccorso dei Poveri di Lecce

Bagni chimici dove stazionano i senzatetto. Continuano le battaglie dalla parte dei più deboli e per aiutare i più bisognosi da parte dell’Associazione Pronto Soccorso dei Poveri di Lecce, sempre molto attiva nel cercare di dare una mano alle famiglie bisognose di Lecce e del Nord Salento ed alleviare le loro sofferenze. Una lettera aperta al sindaco di Lecce, Carlo Salvemini per chiedere un servizio di prima necessità per i tanti senzatetto che popolano la città di Lecce e che spesso vivono senza le minime condizioni di dignità umana. Bagni chimici, quindi, che servirebbero anche a limitare sporcizia e cattivi odori ad ogni ora del giorno nel capoluogo salentino.

Bagni chimici per i senzatetto, il contenuto della lettera

A prendere carta e penna per lanciare un appello al Sindaco, Carlo Salvemini, ci ha pensato il presidente dell’Associazione, Tommaso Prima. Questo il contenuto della sua lettera, pubblicata anche con un post sul suo profilo Facebook: “Subito bagni chimici dove stazionano i senzatetto di Lecce. L’Associazione Pronto Soccorso dei Poveri di Lecce tramite il suo Presidente, Tommaso Prima, lancia un ennesimo appello al Sindaco di Lecce e alla sua giunta, per posizionare al più presto una serie di bagni chimici nei luoghi dove normalmente risiedono le persone, circa 200, che a Lecce vivono per strada o in auto e che giustamente attirano le lamentele da parte degli abitanti che vivono in zona. Ci riferiamo in particolare alle zone limitrofe all’Obelisco di Via Taranto, viale della Stazione, la Camera di Commercio o nei porticati del Monumento dei Caduti e in Piazza Mazzini, nelle galleria. Con l’auspicio che la nostra richiesta possa essere accolta dal Sindaco e da altre forze politiche o istituzioni, aspettiamo celeri risposte“.

Edizioni

x