« Torna indietro

liguria beni confiscati alla mafia

Liguria  – C’è stato un aumento del 192% di beni immobili confiscati alla mafia in Liguria negli ultimi sei anni, passati dai 142 nel 2014 ai 416 d’inizio 2021. E’ il trend registrato dall’ultimo dossier ‘Fattiperbene’ di Libera che fotografa il riutilizzo sociale dei beni confiscati in Italia.

Liguria: beni confiscati e destinati per provincia

In Liguria 122 immobili sono già stati destinati, 294 sono ancora gestiti dall’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati.
Sono 144 gli immobili ancora in attesa di destinazione nella provincia di Genova (di cui 83 nel solo Comune capoluogo), 84 nel savonese, 36 nell’imperiese e 30 nello spezzino.

Tra gli immobili destinati, si mettono in evidenza i 77 nella provincia di Genova (68 nel comune di Genova), i 22 della provincia di Savona, i 20 della provincia della Spezia e i 3 della provincia di Imperia. Sono 14 i beni destinati per finalità istituzionali, 74 per finalità sociali, 22 per il soddisfacimento di terzi creditori nell’ambito del procedimento di confisca, uno per usi governativi. Delle 27 aziende confiscate alla mafia in Liguria 9 risultano liquidate, una ceduta, mentre 17 sono ancora in gestione all’Agenzia.

x