« Torna indietro

bicicletta

Pederobba HUB del cicloturismo pedemontano

Un progetto innovativo, in cui l’Amministrazione Comunale di Pederobba investirà nei prossimi anni considerevoli risorse per fare di Pederobba l’HUB del cicloturismo pedemontano, anche in vista dell’imminente riconoscimento del Monte Grappa come riserva della biosfera UNESCO.

Un progetto innovativo, in cui l’Amministrazione Comunale di Pederobba investirà nei prossimi anni considerevoli risorse per fare di Pederobba l’HUB del cicloturismo pedemontano, anche in vista dell’imminente riconoscimento del Monte Grappa come riserva della biosfera UNESCO.

Vogliamo arrivare pronti a questo importante appuntamento” spiega l’Assessore all’ ambiente e al turismo Fabio Maggio “abbiamo contribuito insieme agli altri comuni alle linee guida che hanno ispirato questa candidatura che può diventare vettore turistico importante anche per il nostro Comune” di qui la consapevolezza di dover decidere dove investire “Pederobba può rappresentare la porta di accesso al Monte Grappa per migliaia di turisti ogni anno e stiamo lavorando per questo, facendo sinergia territoriale.”

L’amministrazione negli scorsi mesi ha affidato un incarico ad una giovane start up trevigiana WAMII (https://www.google.com/search?client=safari&rls=en&q=WAMII&ie=UTF-8&oe=UTF-8 ) che ha lavorato di concerto con amministrazione e uffici.

Nel dettaglio il progetto che vede la sua conclusione in questi giorni” spiega Maggio “ha visto la realizzazione di due percorsi cicloturistici di differente intensità e difficoltà, agganciati all’app WAMII dove sarà possibile avere a disposizione una traccia GPS “live” nella quale sono identificati i luoghi d’interesse del nostro comune e una breve spiegazione della storia e dell’importanza dei luoghi stessi.”  

I percorsi verranno segnalati da apposita cartellonistica che verrà  disposta nelle prossime settimane e vantano già nomi evocativi come “Gli angoli nascosti del Monfenera” percorso di 20 km in misto sterrato asfalto e con dislivello di + 400 m. Ma ad essere interessati sono anche altre aree di pregio del comune di Pederobba come “la Garzaia” e il greto del piave.

Accanto alle segnalazione di colonnine di ricarica per bici elettriche, chi scaricherà l’app potrà anche provvedere al noleggio di un e-bike per godere delle bellezze del territorio senza troppa fatica.

Valorizziamo i nostri luoghi più importanti in storia e natura si intrecciano” ma non è tutto nell’app verrà dato spazio alle attività ristorative e a quelle turistico ricettive “crediamo fortemente che l’investimento sul turismo sia un volano per il rilancio. Nei prossimi giorni convocheremo insieme al Consigliere con delega Speranzon tutte le attività interessate che avranno uno spazio garantito all’interno dell’app, consentendo al turista di averne immediatamente conoscenza e un contatto diretto.”

Con questo progetto” conclude maggio “Pederobba si candida ad HUB del cicloturismo e outdoor per la pedemontana.

x