« Torna indietro

Il 20 marzo dalle 17.30 alle 19.15 Mimmo Lucano sarà ospite online della Rete solidale e antirazzista di Piombino per discutere di “Immigrazione, esperienze a confronto

Il 20 marzo dalle 17.30 alle 19.15 Mimmo Lucano sarà ospite online della Rete solidale e antirazzista di Piombino per discutere di “Immigrazione, esperienze a confronto. Riace, modello di accoglienza”: giusto due anni fa, egli fu insignito della cittadinanza onoraria dal Consiglio comunale di Piombino. https://www.facebook.com/ComunediPiombino/posts/2466399093581267 . Lucano è notissimo per l’ottimo lavoro svolto a suo tempo quale sindaco di Riace. Un impegno che gli costa un artificioso processo tuttora in corso, nel quale emergono elementi di quella che sembra configurarsi sempre più come una montatura ai danni suoi e, appunto, del modello Riace di accoglienza e convivenza: un modello che ha come base il pensiero che i migranti sono persone e portatori di culture e valori, risorse le quali, integrate nel nostro tessuto urbano e culturale, possono portare a una crescita utile all’intera comunità. https://catanzaro.gazzettadelsud.it/articoli/cronaca/2021/02/20/tra-arrestati-inchiesta-crotone-ce-ispettore-sprar-riace-f88fca5d-e246-4737-aef0-35aeb298d934/?fbclid=IwAR2mzPrgPPMF7etZE3lfFNKVUWmnggKNsqmDns5rlmMlj_48-oi6GvuLKtc .

Pur senza indirizzarcela, l’Amministrazione comunale piombinese ha recentemente dato una qualche risposta alle domande poste dalla Rete solidale e antirazzista fin dall’autunno 2019. Se ne deduce che, al centro del modello Piombino di accoglienza e convivenza con le cittadine e i cittadini immigrati, sta “il rispetto delle leggi vigenti”: i migranti sembrano quindi soprattutto una questione di amministrazione burocratica o, peggio, di ordine pubblico . A tal proposito, torniamo a chiedere quali sono le iniziative concrete intraprese per dare attuazione al documento in materia, approvato dal Consiglio comunale il 30 luglio 2020, con particolare riferimento al tavolo immigrazione e all’ indagine conoscitiva sugli espulsi dal sistema dell’accoglienza.
Hanno già assicurato il proprio contributo: un/a rappresentante del Tavolo di Quartiere Cotone Poggetto; Maria Cristina Gentiloni, coordinatrice Rete solidale e antirazzista Piombino; Fabio Cento; Mara Girardi, centro Villa Gaia Suvereto; Chiara Gorini, Arci; Jacopo Formaioni Circolo Interculturale Samarcanda; Diop Mbaye, Comunità Senegalese; Luca Maria Negro presidente FCEI, Mediterranean Hope e Corridoi umanitari; Moustapha Niang, mediatore culturale alla “Caravella”.

Interverranno anche l’Assessora alle politiche sociali del Comune di Piombino, Carla Bezzini; i capigruppo Fabrizio Callaioli (Rifondazione comunista) e Anna Tempestini (Anna per Piombino); Elisa Langone e Jonathan Retico (Officina 97).

ISTRUZIONI OPERATIVE

I posti disponibili per l’incontro online con Mimmo Lucano sono limitati.

Quindi, nel rispetto delle norme sulla privacy, per partecipare occorre in precedenza scaricare Zoom sul proprio dispositivo e collegarsi puntualmente alle ore 17.30 al seguente link: https://us02web.zoom.us/j/83495465726 ID riunione: 834 9546 5726 .

Chi intende svolgere un breve intervento (8 minuti), entro il 16 marzo invii una email a pgianardi@yahoo.it : la Rete solidale e antirazzista si riserva di gestire l’ordine degli interventi prenotati fino a esaurimento degli spazi disponibili, stante il tempo limitato a disposizione.

Rete solidale e antirazzista

x