« Torna indietro

Treviso- Mogliano, la raccolta fondi degli ex studenti dona tre notebook per la didattica a distanza

La solidarietà degli ex studenti del “Leonardo da Vinci” di Treviso per il diritto allo studio uguale per tutti centra l’obiettivo. Sono due ragazzi e una ragazza gli studenti che utilizzeranno i portatili in DAD.

18.3.2021 – La catena di solidarietà per garantire una didattica a distanza equa per tutti ha centrato l’obiettivo. VinciAmo, una Scuola per Tutti, lanciata dagli ex studentidella VFdel Leonardo da Vinci di Treviso, grazie alle donazioni regala tre notebook ai liceali di oggi che non possiedono gli strumenti adeguati a seguire la didattica a distanza, conseguenza dell’emergenza sanitaria in corso.

“Il liceo rappresenta gli anni più luminosi, più puri, quelli più intrisi di speranze per il futuro e di lezioni di vita che difficilmente dimenticheremo – a metà 2020 i vecchi compagni di scuola della VF, ancora legati da una forte amicizia, avevano lanciato sui social l’iniziativa VinciAmo – con l’introduzione della didattica a distanza le esperienze vissute sui banchi di scuola vengono perse quotidianamente, lasciando il posto al mero insegnamento scolastico, privo di quello scambio di opinioni, di socialità, che tanto ha fatto per noi.

Ma c’è di più: questa modalità d’istruzione ha evidenziato differenze che tra i banchi di scuola restano latenti, anche in un Paese moderno e sviluppato come il nostro. Non tutti hanno la possibilità di avere i computer o gli strumenti necessari alla Dad, soprattutto quando c’è più di un figlio in famiglia e la situazione economica, con le chiusure, grava per alcuni anche sull’economia spicciola. Da queste considerazioni è nata l’idea di fare qualcosa per difendere perlomeno il diritto allo studio”.

Orgoglioso dell’atto d’amore verso i giovani studenti dell’istituto, il dirigente Mario Dalle Carbonare, al liceo Leonardo da Vinci di Treviso dall’anno scolastico 2018/19: “Il gruppo di studi che usufruisce di notebook per la didattica a distanza consta, a oggi, di ventisette studenti. Ma un conto sono i portatili acquistati dalla scuola grazie ai fondi che mette a disposizione lo Stato, un altro è vedere, in un momento così particolare per tutti, ex studenti impegnati ad aiutare i colleghi più giovani a superare le barriere della DAD. Prima che partisse il progetto VinciAmo e arrivasse il fondo PON, la scuola era riuscita a dare nove notebook ad altrettanti studenti. Ora siamo a ventisette. Inutile dire che i tre arrivati grazie agli ex studenti ci riempiono di gioia sia per il grande atto di generosità sia per l’idea nata da spontanea vicinanza al nostro liceo”.

I tre notebook acquistati grazie alle donazioni del Progetto VinciAmo sono destinati a due ragazzi e una ragazza. “In accordo coi promotori dell’iniziativa, abbiamo scelto che ai tre notebook fosse applicata un’etichetta d’identità del progetto – spiega Dalle Carbonare – perché il ricordo di questo meraviglioso gesto resti per sempre”.

Quando finirà l’emergenza sanitaria, i notebook resteranno a disposizione della didattica ordinaria per tutto l’Istituto. E arriverà il giorno in cui un giovane studente si chiederà cosa fosse il Progetto VinciAmo sull’etichetta del portatile usato in laboratorio, scoprendo così una bellissima storia di amore e solidarietà ai tempi del Covid.

x