« Torna indietro

Aggredito e rapinato dal branco, 17enne denuncia i suoi 4 aguzzini

E’ stato aggredito e rapinato dal branco. Si tratta di un 17enne che ha trovato il coraggio di chiamare l’1-1-2, la  Centrale Unica di Risposta (CUR). E far arrestare i suoi aguzzini.

La telefonata al Cur è arrivata ieri pomeriggio attorno alle 18: una chiamata di aiuto da parte di un 17enne che riferiva di trovarsi in via di Novoli e di essere stato poco prima rapinato da 4 persone ai giardini di Piazzale Medaglie d’oro, nei pressi di via Baracca.

A seguito della chiamata, subito girata alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Firenze, veniva inviata sul posto la pattuglia della Stazione Carabinieri di Firenze Peretola che rintracciava il giovane in strada.

Aveva un dolore ad una spalla ma rifiutava le cure mediche, raccontando ai militari ciò che gli era successo.

Poco prima, mentre si trovava con alcuni amici ai Giardini di Piazzale Medaglie d’Oro, era stato avvicinato da quattro ragazzi, tutti più o meno della sua età, i quali, con la scusa di chiedergli una sigaretta, lo avevano dapprima accerchiato e spinto a terra.

Poi mentre alcuni di questi lo trattenevano, i restanti tentavano di rubargli il telefono cellulare e la cintura dei pantaloni, non riuscendovi a causa della resistenza del giovane, arrivando tuttavia ad impossessarsi del portafogli firmato e di una collanina color oro che indossava al collo.

Branco di 4 giovani, paura nella zona di Novoli

Nel corso del racconto, successivamente formalizzato in denuncia presso il Comando Stazione CC di Peretola, il giovane aggiungeva che gli autori della rapina avevano abbandonato sul posto i documenti che erano custoditi nel portafogli, fornendo una descrizione particolareggiata dei 4, da lui già visti in zona in altre circostanze.

Dalle descrizioni fornite, i militari riuscivano a individuare una rosa di possibili autori dell’episodio, e grazie alle fotografie sottoposte in visione alla vittima, venivano riconosciuti tutti e 4 i soggetti coinvolti.

Si tratta di giovani di età compresa tra i 22 e i 17 anni, immediatamente sottoposti a perquisizione nei rispettivi domicili, in esito alla quale, nell’abitazione del 22enne veniva rinvenuto il portafogli firmato della vittima. Nessuna traccia della collanina.

Per i quattro, tutti disoccupati e già noti alle forze dell’ordine per pregressi pregiudizi di polizia di cui tutti sono gravati, è scattata la denuncia per l’ipotesi di rapina aggravata in concorso.

Edizioni

x