« Torna indietro

Vaccino AntiCovid, Figliuolo: “forte accelerazione, Johnson and Johnson arriverà nella seconda metà di aprile”

“Johnson and Johnson arriverà nella seconda metà di aprile, con una quantità limitata che poi andrà aumentando tra maggio e giugno“. Lo ha detto il commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo, parlando con i giornalisti dopo essere stato vaccinato con AstraZeneca. “Per gli arrivi dei vaccini ci siamo – ha sottolineato – ed è confermato l’arrivo per fine mese di 7 milioni di vaccini a fronte dei 6 milioni e mezzo circa di febbraio e gennaio. Quindi c’è una forte accelerazione“. L’obiettivo, ha spiegato il generale, è di “vaccinare l’80% della popolazione entro fine settembre”. Ovvero “arrivare a 500 mila vaccini al giorno dalla terza settimana di aprile”. “Abbiamo avuto una battuta d’arresto” con la sospensione di AstraZeneca per 4 giorni, “ma già da ieri stiamo recuperando” e ora ci sarà “una forte accelerazione”. 

Vaccino antiCovid: arriva Moderna, AstraZeneca slitta per questa settimana

Sono 344mila le dosi del vaccino di Moderna in arrivo tra oggi e domani in Italia nell’hub militare di Pratica di Mare. Le fiale saranno poi distribuite nei centri vaccinali delle varie regioni. Si tratta finora del più grosso carico singolo fornito da Moderna. È slittato – intanto – per questa settimana l’invio delle dosi di AstraZeneca in Italia. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, l’arrivo di 134mila dosi del vaccino previsto giovedì scorso è stato annullato per motivi logistici a causa della sospensione precauzionale delle somministrazioni del siero che era stata disposta nei giorni scorsi. Con la ripartenza delle somministrazioni del vaccino di Oxford – viene precisato dalla struttura commissariale di Francesco Figliuolo – il carico verrà recuperato il prossimo 24 marzo e si sommerà alle altre 145 mila dosi ancora previste per quel giorno: saranno recapitate in tutto 279mila dosi. (fonte: Agi, Ansa)

Edizioni

x