« Torna indietro

Roberto Speranza: 'non abbassiamo la guardia, non dividiamoci'

Vaccino antiCovid, Speranza e AstraZeneca: “Se uno rifiuta, dobbiamo darlo immediatamente ad altri”

“Con il decreto Sostegni mettiamo in campo oltre 150 mila tra medici di famiglia, odontoiatri, pediatri, specializzandi e specialisti ambulatoriali. In più avremo 19 mila farmacie dove ci si potrà vaccinare e fino a 270 mila infermieri da coinvolgere nella campagna che, appena avremo più dosi, potrà accelerare l’uscita dall’emergenza”. Lo ha affermato il ministro Roberto Speranza in una intervista al quotidiano La Stampa.

Speranza: “Italia a colori anche dopo il 6 aprile”

Il ministro ha confermato che la scelta del sistema a colori resterà anche dopo il 6 aprile alla scadenza del dpcm che lo ha reiterato. “La scelta è stata confermata dagli ultimi decreti del governo e credo sia la più efficace a rendere le misure proporzionali alla differente situazione epidemiologica dei territori. Per cui sì, sarà confermata”. Speranza ha anche parlato dei casi di persone che rifiutano il vaccino di Oxford. “Se uno rifiuta dobbiamo darlo immediatamente ad altri. Fuori dalle indicazioni delle autorità sanitarie non ha senso scegliere il vaccino, perché sono tutti sicuri ed efficaci. E soprattutto sono tutti capaci di proteggere dalle forme gravi di malattia“. E ancora: “Con chi non rispetta i termini di consegna – ha aggiunto – dobbiamo adottare una linea dura, perché ogni vaccino somministrato prima può salvare una vita. Abbiamo già bloccato l’export di chi non rispetta i patti e siamo pronti a farlo ancora”.

Sperimentazione Sputnik allo Spallanzani, Speranza: “Resto convinto che non conti la nazionalità degli scienziati che hanno permesso la scoperta di un vaccino”

“Tra qualche giorno verrà stipulato con l’istituto Spallanzani un primo accordo per una sperimentazione sotto forma scientifica del vaccino Sputnik in attesa, naturalmente, dell’approvazione formale dell’Ema per quanto riguarda lo studio sulle varianti dei vaccini”, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. A proposito della cancelliera tedesca Merkel, che ha annunciato che acquisterà Sputnik anche senza l’ok di Ema, Roberto Speranza ha detto: “Resto convinto che non conti la nazionalità degli scienziati che hanno permesso la scoperta di un vaccino quanto la sua sicurezza ed efficacia. Cose che solo le nostre Agenzie regolatorie possono accertare. Mi aspetto comunque che Ema sia rapida nel decidere su Sputnik, come sugli altri vaccini in arrivo”. (fonte: Agi)

Edizioni

x