« Torna indietro

Portici: abiti contraffatti, mascherine e luminarie senza certificazione sequestrati in un ingrosso cinese

Denunciato un 59enne di origini cinesi per ricettazione e contraffazione.

La Guardia di Finanza ha portato a termine un’importante operazione di controllo a Portici, in particolare in un ingrosso cinese.

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno sequestrato 700 mascherine facciali con false attestazioni inerenti alle caratteristiche dei dispositivi di protezione individuale, 5.400 capi di abbigliamento contraffatti e 127.000 prodotti per l’illuminazione privi delle informazioni in lingua italiana per i consumatori.

Il titolare, un 59enne cinese, è stato denunciato per ricettazione e contraffazione, ed anche segnalato presso la Camera di Commercio per violazioni al Codice del Consumo.

In questi giorni si stanno intensificando sempre di più i controlli delle Fiamme Gialle di Napoli, finalizzati a contrastare gli illeciti nel settore della sicurezza dei prodotti e tutelare l’economia legale e la salute dei consumatori.

I controlli sono stati potenziati anche per prevenire i rischi connessi alla pandemia da Covid-19.

x