« Torna indietro

bici

Ruba una bici da oltre 2mila euro, arrestato un italiano di 48 anni

Aveva appena rubato una bici da oltre 2mila euro. La polizia municipale di Firenze ha arrestato un italiano di 48 anni.

Si è avvicinato alla mountain bike assicurata a una rastrelliera, ha tagliato la catena e si è allontanato in sella alla bici appena rubata. Ma l’operazione non è sfuggita a un cittadino che ha avvisato la Polizia Municipale.

E gli agenti hanno fermato il ladro di biciclette poco lontano e per lui è scattato l’arresto, convalidato questa mattina nell’udienza per direttissima. 
L’episodio è avvenuto ieri mattina in centro.

Una pattuglia del distaccamento di Porta Romana stava transitando su un’auto di servizio quando è stata fermata da una persona. L’uomo ha raccontato agli agenti che era in corso il furto di una bicicletta assicurata a una rastrelliera poco distante e ha indicato il responsabile che si stava allontanando in sella alla mountain bike appena rubata.

La pattuglia ha quindi fermato il ladro che ha ammesso subito di aver sottratto il mezzo che stava conducendo. L’uomo aveva ancora con sé la catena con cui era assicurata alla rastrelliera, tagliata presumibilmente con una tronchesi trovata nel suo borsone.

Bici rubata, arrestato dalla polizia municipale

Accompagnato alla sede di via delle Terme per l’identificazione, è risultato G.C., cittadino italiano del 1973,  già noto alle forze dell’ordine. Gli agenti hanno anche raccolto le dichiarazione del testimone che ha raccontato di aver sventato il furto di un’altra bicicletta tentato il giorno precedente sempre dallo stesso G.C..

Vista la flagranza del reato, per il ladro è scattato l’arresto convalidato questa mattina nell’udienza per direttissima con l’obbligo di firma fino al processo. Già individuato il proprietario della bici, un modello il cui prezzo si attesta intorno ai 2.500 euro, grazie a un avviso lasciato dagli agenti sulla rastrelliera con l’indicazione di contattare la Polizia Municipale. 

x