« Torna indietro

I residenti di Vicolo de’ Facchini ripuliscono i muri dai graffiti

COMUNICATO STAMPA

L’iniziativa, nata grazie al patto “Adotta una strada,” vede l’impegno di Confcommercio Ascom Bologna, del Comune e del Quartiere Santo Stefano

Ripulire i muri di Vicolo de’ Facchini è l’iniziativa lanciata per sabato 27 marzo, alle 10.30, dal comitato dei residenti della zona, che procederà alla pulizia dei muri grazie al patto “Adotta una strada”, sottoscritto con il Comune di Bologna e che coinvolge il Quartiere Santo Stefano e la Confcommercio Ascom Bologna, la quale provvederà al primo intervento complessivo di rimozione del vandalismo grafico dai muri di Vicolo de’ Facchini. 

«Riqualificare una delle strade principali del centro storico è un impegno che abbiamo accolto con orgoglio, perché una città come Bologna ha l’obbligo di presentarsi pulita e accogliente – commenta Giancarlo Tonelli, direttore di Confcommercio Ascom Bologna –. A causa della pandemia era alto il rischio che la città subisse una sorta di abbandono, è invece importante farsi trovare pronti per quando torneranno i turisti e le attività riprenderanno a lavorare a pieno ritmo. Per questo ringraziamo i residenti e il Comune per l’idea e l’impegno profuso nel realizzarla».

«I patti di collaborazione sono e dovranno continuare a essere in futuro una parte fondamentale della nostra strategia, per restituire spazi sempre più belli alla città – commenta Alberto Aitini, assessore alla Sicurezza del Comune di Bologna –. Questa è la Bologna che mi piace, quella della sinergia tra amministrazione, cittadini, associazioni e commercianti che vogliono bene alla città. Vicolo de’ Facchini ne è un ottimo esempio. Ringrazio Confcommercio Ascom Bologna per il prezioso contributo, che ha permesso di restituire vivibilità e decoro alla via».

Importante anche il ruolo giocato dal Quartiere Santo Stefano che per voce della presidente Rosa Amorevole fa sentire il suo appoggio all’iniziativa. «In Vicolo de’ Facchini siamo intervenuti grazie alla sinergia che si è creata tra Comune, Quartiere Santo Stefano, comitato dei residenti e Confcommercio Ascom Bologna. Ognuno coinvolto secondo le proprie competenze – spiega Amorevole –. I cambiamenti apportati, dalla pulizia dei muri, fino agli interventi legati alla sicurezza del luogo, hanno permesso di riprendere il controllo di una zona che presentava alcune criticità. L’intervento in Vicolo de’ Facchini dimostra che lavorando insieme e coniugando le varie anime della città si possono ottenere dei risultati importanti». 

Il patto tra cittadini e Comune, inoltre, non si ferma alla giornata di sabato 27 marzo, ma prevede che i residenti garantiscano, in caso di ricomparsa di fenomeni di vandalismo grafico, ulteriori interventi.

«Ringrazio Confcommercio Ascom Bologna, che ha sostenuto le operazioni di pulizia e l’installazione delle telecamere, l’assessore comunale alla Sicurezza Alberto Aitini, per la sua professionalità e capacità di ascolto, i tecnici del Comune e il consigliere comunale di Al centro Bologna Gian Marco De Biase – conclude Barbara Benfenati vicepresidente di Al centro Bologna –. Questa operazione rappresenta una collaborazione fra diverse forze del mondo politico e produttivo della città capaci di lavorare insieme per il bene comune. L’obiettivo è far diventare l’esperienza di Vicolo de’ Facchini un esempio per tutti».

x