« Torna indietro

Furbetti del reddito di cittadinanza. Percepivano il sostegno ai domiciliari, denunciati in due

Continua la caccia ai furbetti del reddito di cittadinanza. Tra lavoratori in nero, vincitori di lotterie e gratta e vinci, stranieri senza regolare permesso di soggiorno, gente ristretta ai domiciliari e percettori del sostegno nonostante un reddito alto, continuano nel Salento ad essere scoperti, uomini e donne, che ricevono in maniera impropria questa misura destinata, in realtà, a chi ne ha davvero bisogno.

Furbetti del reddito di cittadinanza, l’Inps sospende il beneficio

in

Non comunicano all’Inps gli arresti domiciliari, continuando a percepire il reddito di cittadinanza. Per questo il personale del Nucleo ispettivo del lavoro insieme ai carabinieri hanno denunciato due persone: V. G., 53enne pregiudicato e D. C. A., 51enne. I militari hanno informato l’Inps per la sospensione dei ì benefici ai cosiddetti furbetti del reddito di cittadinanza.

x