« Torna indietro

Da anni spacciavano cocaina a Parma: in manette tre pusher nigeriani

el corso dell’ultimo mese tre spacciatori di nazionalità nigeriana, da anni operanti nella città di Parma, sono stati  arrestati dalla polizia di Stato.

Il 27 febbraio  è stato arrestato  Joseph Destiny, 35enne, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere; nell’ambito della stessa ordinanza, il GIP aveva anche disposto nei confronti del connazionale Jacob Lucky, classe ’95, la misura del divieto di dimora nella provincia di Parma, che tuttavia, è stata eseguita solo 15 giorni dopo, in quanto l’uomo si era reso, nel frattempo, irreperibile.  Ieri, infine, gli agenti della  Mobile hanno rintracciato ed arrestato Imoisili  Collins Aigbokhan, classe ’86.

La prima attività di indagine è scaturita dalla denuncia del genitore di una giovanissima ragazza che aveva manifestato il sospetto che un amico della figlia le procurasse della sostanza stupefacente. I primi accertamenti consentivano di verificare che l’amico fosse effettivamente un abituale consumatore di sostanza stupefacente e, al fine di ricostruire i canali di approvvigionamento dei due giovani, veniva avviata un’attività tecnica di intercettazione. Ben presto, l’ascolto delle conversazioni ha condotto all’individuazione delle utenze telefoniche in uso a due soggetti (poi identificati in  Destiny e  Lucky), sospettati di essere dediti allo spaccio di stupefacenti.

I successivi approfondimenti hanno permesso di risalire a decine di clienti dei due, i quali  hanno riconosciuto nei due i propri spacciatori abituali. I due indagati sono apparsi spacciatori di professione (nessuno dei due, infatti, risulta svolgere una stabile e lecita attività lavorativa), avrebbero offerto cocaina di scarsa qualità a prezzi decisamente bassi, che si aggiravano tra i 30/35 € al grammo.

x