« Torna indietro

Omicidio a Centocelle, arrestato il gestore del bar

Continuano le indagini della polizia sull’omicidio a Centocelle di un commercialista 55enne, trovato morto nel bagno di un bar di via delle Ninfee, a Roma. Gli agenti del commissariato Prenestino hanno arrestato il gestore del locale, un 35enne originario di Caltanissetta: secondo una prima ricostruzione, tra i due sarebbe scoppiata una violenta discussione, degenerata poi nell’omicidio. A Centocelle il gestore del Winning bar come un gran lavoratore e una persona gentile e sorridente. Il pm ha ascoltato anche la compagna del proprietario dell’attività e il fratello, che sarebbero arrivati sul posto dopo l’accaduto. Ancora da chiarire con esattezza i motivi della lite con il commercialista: si ipotizzano questioni economiche. Il 35enne aveva preso in gestione in bar, insieme alla compagna, poco prima della pandemia Covid, un anno e mezzo fa.

Gli inquirenti stanno indagando per stabilire anche l’esatta dinamica dell’accaduto e il luogo dell’aggressione. La vittima dell’omicidio a Centocelle, ritrovata nel bagno del bar, ha riportato diverse ferite alla testa: per gli investigatori, sarebbe stato colpito più volte con un oggetto, forse un mattarello o una bottiglia. I soccorsi sono stati attivati intorno alle 20.40: nella chiamata al 112 sarebbe stata una lite all’interno del bar con un cliente. Gli investigatori non escludono che l’omicidio sia avvenuto prima di quando è stato dato l’allarme. La polizia scientifica ha effettuato un lungo sopralluogo nel bar e sequestrato diversi oggetti che sarebbero compatibili con le ferite mortali riportate dalla vittima, ma sarà l’autopsia a fornire elementi utili per stabilire con esattezza le causa della morte.

x