« Torna indietro

caserma berardi

Vaccinazione in Piemonte: raggiunta quota 913.515 dosi inoculate


Sono 18.762 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid-19 durante la giornata di ieri, 6 aprile, di cui 4.750 seconde dosi. Tra queste, 9.428 sono state somministrate ad over80, mentre 4.363 ai settantenni (di cui 688 vaccinati dai propri medici di famiglia).

Si arriva così, da inizio campagna, a quota 913.515 dosi inoculate (di cui 329.319 come seconde), corrispondenti al 73,7% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte.

Si registrano inoltre più di 900 i volontari che hanno accettato di entrare a far parte dell’esercito di vaccinatori, aderendo al bando di reclutamento “Il Piemonte ha bisogno di te” (tra cui 398 medici, 165 infermieri, 24 Oss, 49 odontoiatri, 271 altre figure). Circa 80, invece, le strutture private che si sono rese disponibili a diventare punti vaccinali, sommandosi ai 140 già esistenti in Piemonte.

L’8 aprile, inoltre, partiranno le preadesioni per la fascia 60-69 anni (dettagli qui) attraverso il portale www.IlPiemontetivaccina.it Per questa categoria verrà attivata anche la “panchina vaccinale” ossia una lista di persone disponibili a recarsi nell’arco di un’ora presso il punto vaccinale di competenza della propria ASL, nel caso si verificasse una rimanenza di vaccini a fine giornata (dovuta ad eventuali rinunce o inidoneità).

Per i sessantenni sarà possibile apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità last minute. La “panchina vaccinale” si abbinerà ai meccanismi di overbooking e chiamate anticipate sulle prenotazioni già fissate per i giorni successivi e sarà sperimentata con i sessantenni quando partiranno le somministrazioni per la loro categoria.

Edizioni

x