« Torna indietro

CIMITERI DI TREVISO, ULTIMATI GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE

I lavori hanno coinvolto tutti i cimiteri comunali (Canizzano, Cimitero Maggiore di San Lazzaro, Monigo e Santa Bona) per 350mila euro.

8.4.2021 – Grazie agli accordi sottoscritti nell’ambito della convenzione per la gestione dei servizi cimiteriali con il Consiglio di Bacino Priula e Contarina, il Comune di Treviso ha recentemente ultimato la realizzazione di vari interventi che hanno coinvolto tutti i cimiteri cittadini con la possibilità di valutare in futuro nuove proposte di azione per una riqualificazione e maggiore fruibilità delle strutture.

Gli interventi ultimati da Contarina hanno coinvolto tutti i cimiteri comunali (Canizzano, Cimitero Maggiore di San Lazzaro, Monigo e Santa Bona) e ammontano a totali 350.000 euro.

Per alcuni di questi, come ad esempio per la realizzazione di 150 nuove cellette presso il Cimitero di Monigo o del nuovo reparto presso il cimitero di Santa Bona, è stato possibile realizzare delle economie con un risparmio rispetto ai costi preventivati inizialmente. L’Amministrazione comunale ha manifestato la volontà di utilizzare tali somme per effettuare ulteriori lavori di manutenzione all’interno degli stessi cimiteri.

Nel cimitero di Santa Bona i lavori appena conclusi hanno consentito di ottenere ben 252 nuove cellette disponibili da subito per l’assegnazione; si tratta di un primo stralcio delle attività, che proseguiranno attraverso la costruzione di ulteriori blocchi di cellette.

Nel Cimitero Maggiore di San Lazzaro, invece, gli interventi svolti hanno riguardato sia la costruzione di 216 cellette ossario, sia l’installazione, nella chiesetta presente all’interno del camposanto, di split per il raffrescamento e il riscaldamento.

In tutti i cimiteri inoltre sono stati effettuati interventi di ripristino con l’obiettivo di garantire il recupero, a seguito di attività di estumulazione, di vecchi manufatti: grazie ai lavori svolti sarà quindi possibile un loro nuovo utilizzo.

Sono inoltre state presentate per il futuro ulteriori ipotesi di intervento che ammontano complessivamente a totali 1.966.000 euro, che verranno ora valutate dall’Amministrazione Comunale di Treviso e, se approvate, prenderanno avvio nei prossimi mesi.

«Questi interventi testimoniano come venga dato seguito alle istanze dei cittadini», le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. «Volevamo garantire la riqualificazione, la fruibilità e il decoro delle strutture e, grazie all’ottima gestione del nostro Settore Lavori Pubblici in sinergia con Contarina e Priula è stato possibile concludere i lavori nei tempi concordati. Grazie alle economie realizzate procederemo con altri lavori per apportare ulteriori migliorie».

«Sono molto soddisfatto della qualità dei lavori e della loro conclusione nei tempi previsti», afferma l’assessore Sandro Zampese. «La collaborazione con Priula e Contarina sta dando importanti risultati e come Amministrazione abbiamo in mente ulteriori progetti per riqualificare i nostri cimiteri, dando una risposta alle esigenze di manutenzione e sviluppo delle strutture, la cui gestione e cura deve necessariamente tener conto della loro rilevanza sociale e storica. L’obiettivo è di valorizzare ulteriormente questo patrimonio e renderlo sempre più adeguato alle richieste dei nostri cittadini, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria che impone una rinnovata attenzione e una sensibilità particolare nei confronti di chi ha subito la dolorosa esperienza di un lutto».

«L’esito positivo di questi lavori», dichiara Paolo Contò, il direttore del Consiglio di Bacino Priula, «conferma ancora una volta che una gestione associata di Bacino dei servizi, permette alle Amministrazioni di condividere strategie, politiche e investimenti con conseguenti economie di scala e importanti ottimizzazioni in grado di rispondere alle necessità del territorio».

«La soddisfazione espressa dal Comune di Treviso, in particolare dall’Assessore Zampese, per il risultato ottenuto con questa prima consegna di lavori», sottolinea Michele Rasera, Direttore Generale di Contarina – ci spinge a continuare nell’impegno per garantire una gestione dei cimiteri del territorio attenta alle esigenze delle Amministrazioni e dei loro cittadini».

Edizioni

x