« Torna indietro

saut

Investita e uccisa in via Appia Nuova, è caccia al pirata della strada

Si stringe il cerchio intorno al pirata della strada che, nel tardo pomeriggio di martedì 6 aprile, ha travolto sulle strisce pedonali due persone in via Appia Nuova, al chilometro 18.500, uccidendo una donna di 46 anni. L’incidente mortale è avvenuto all’incrocio con viale della Repubblica, in zona Santa Maria delle Mole a Roma. Il conducente dell’auto pirata non si è fermato a prestare soccorso.

La donna, Angela Arseni, è stata portata d’urgenza al Policlinico di Tor Vergata non c’è stato nulla da fare: a causa delle gravi ferite riportate nell’impatto, è morta nelle prime ore del mattino successivo all’incidente. Di origine calabrese, lascia un figlio di 25 anni. Investito anche un uomo di 32 anni, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Giovanni Addolorata, dove si trova ancora in osservazione: ha diversi traumi, ma non è in pericolo di vita.

I carabinieri di Santa Maria delle Mole indagano per risalire all’auto pirata: il conducente – che potrebbe avere le ore contate – è ricercato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Al vaglio dei carabinieri anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona e le testimonianze dei presenti al momento dell’impatto, che avrebbero riferito di un suv che non si sarebbe fermato col semaforo rosso.

x