« Torna indietro

Sicilia, dati ricalcolati, 258 i “nuovi” morti

Sono stati “ricalcolati, dieci giorni dopo, i falsi dati sull’emergenza Covid in Sicilia, che il 30 marzo scorso avevano portato e alle dimissioni dell’assessore alla Salute Ruggero Razza e all’eliminazione dei vertici della sanità regionale. Sono 258 i “nuovi” morti, relativi in realtà agli ultimi mesi, che hanno fatto schizzare il dato nazionale giornaliero a 718 vittime.

Sono stati “ricalcolati, dieci giorni dopo, i falsi dati sull’emergenza Covid in Sicilia, che il 30 marzo scorso avevano portato e alle dimissioni dell’assessore alla Salute Ruggero Razza e all’eliminazione dei vertici della sanità regionale. Sono 258 i “nuovi” morti, relativi in realtà agli ultimi mesi, che hanno fatto schizzare il dato nazionale giornaliero a 718 vittime.

Sarebbero dunque circa 250 i decessi che non erano stati comunicati e che hanno innescato la bufera giudiziaria dei giorni scorsi. Una procedura analoga di riallineamento dei dati è stata applicata oggi anche al numero di guariti nelle ultime settimane: 6.022.

Per tornare al report quotidiano sono 1.505 i nuovi positivi in Sicilia su 32.182 tamponi processati, con una incidenza del 4,7%. La Regione resta quinta per numero di contagi giornalieri.
I 258 morti dopo il ricalcolo portano il totale a 5.015 vittime dall’inizio della pandemia. Così come il riallineamento con il dato dei guariti fa crollare il numero degli attuali positivi a 21.752, con 4.475 casi in meno rispetto a ieri. Continua a crescere, invece, il numero dei pazienti Covid ricoverati in ospedale: sono 1.317, 30 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 168, 4 in più.

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha firmato stamane un’ordinanza che dispone la zona rossa in tutti i Comuni della Città metropolitana di Palermo a partire da domenica 11 e fino a giovedì 22 aprile. Stesse restrizioni, come richiesto dai Comuni e a seguito delle relazioni delle Asp, a Marsala, in provincia di Trapani, e a San Cataldo, nel Nisseno.

Intanto per implementare la campagna vaccinale, in Sicilia arriveranno altri 1350 professionisti della sanità e altri 559 specialisti di medicina generale e di continuità assistenziale di Palermo e provincia che hanno aderito alla campagna di vaccinazioni anticovid. L’attività (che ha preso il via oggi) prevede l’impegno negli studi professionali o al domicilio degli assistiti oppure nei Centri dell’Asp di città e provincia. Infine il commissario per l’emergenza Covid a Palermo Renato Costa, come aveva già annunciato, ha deciso di estendere l’orario di apertura dell’hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo fino alla mezzanotte. L’obiettivo è arrivare a garantire almeno ottocento dosi giornaliere in più con l’ampliamento dell’attività alle ore serali.

Edizioni

x