« Torna indietro

Noale, Briana e Cappelletta connesse alla banda larga

Appello alle famiglie, alle attività produttive e commerciali

12-4-2021 – “Da dicembre 2020 è disponibile la connettività a banda larga e nei primi mesi del 2021 Telecom ha provveduto a ricablare i collegamenti di alcune decine di famiglie di Briana, le prime che molti anni fa avevano richiesto il collegamento telefonico, staccandole dal cavo diretto che arrivava da Noale per reindirizzarle agli armadi appena connessi alla banda larga. – spiega Riccardo Canil – delegato all’innovazione tecnologica. Ormai sono molti i cittadini che hanno ottenuto la connessione veloce e che ci hanno comunicato feedback positivi. Nei giorni scorsi abbiamo ordinato al gestore nuove linee veloci per le due scuole di frazione, che a breve saranno installate. Grazie alla nuova connettività la DAD è risultata più semplice rispetto allo scorso anno. – conclude Canil -.

“Adesso bisogna guardare avanti, – commenta l’assessore al Commercio, Stefano Sorino. – A gennaio, assieme a Canil, abbiamo inviato una lettera a tutti gli studi tecnici, alle agenzie immobiliari ed alle imprese edili, per comunicare che Telecom aveva completato il cablaggio in Banda Larga delle due Frazioni. – continua Sorino –

Sapevamo, infatti, che questa situazione ha sempre creato forti disagi a tutti i residenti di frazione e alle aziende. Per certi aspetti ha influenzato anche la possibilità di nuovi insediamenti civili, industriali e direzionali. Molte aziende, studi professionali e famiglie, hanno spesso rinunciato a trasferirsi in frazione per mancanza di connettività. Lo scopo della  lettera è stato quello di avvisare le attività di questa importante evoluzione nella speranza che nelle nostre due frazioni possa finalmente decollare un sano mercato di edilizia privata, residenziale e produttiva. – Conclude Sorino -”

All’appello si unisce anche il consigliere delegato alle attività produttive e alle Frazioni, Pierantonio Orti, che è anche residente a Briana. “Nelle nostre due frazioni di Briana e Cappelletta il problema della connettività è sempre stato molto sentito, ed era esploso in particolare con le necessità dovute al Covid 19.

Ma anche prima i limiti c’erano tutti. Spesso, aziende, studi e famiglie, hanno dovuto rinunciare a trasferirsi in frazione. Ormai la connettività è paragonabile ai servizi essenziali come Acqua, Luce e Gas, inoltre Briana è anche poco coperta dalla connettività cellulare e wireless. Invito veramente tutti a valutare le nostre frazioni. Sono belle, tranquille e con molti ambienti disponibili, e adesso sono anche connesse – conclude Orti.”

Edizioni

x