« Torna indietro

Proroga occupazioni di suolo pubblico

Proroga occupazioni suolo pubblico

Quest’anno a Livorno tutte le occupazioni temporanee di suolo pubblicosaranno gratuite fino al 30 giugno prossimo, grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale che ha stabilito di aggiungere risorse proprie per estendere gli interventi statali a sostegno degli operatori del commercio colpiti dalle restrizioni dovute all’emergenza Covid. 

Il decreto legge 41/2021, il cosiddetto “Decreto Sostegni”, ha prorogato al 30 giugno 2021 l’esonero dal pagamento del Canone Unico Patrimoniale, già prorogato in precedenza (decreto 137/2020) fino al 31 marzo 2021. 
La Giunta Comunale, con decisione del 2 aprile scorso, ha voluto estendere l’esonero dal pagamento del Canone Unico anche agli operatori commerciali alla spunta, i cosiddetti “spuntisti”, visto che in base all’attuale quadro normativo questi operatori rientrano nel novero degli esercenti l’attività di commercio su area pubblica.
Gli ambulanti spuntisti, infatti, pagano l’occupazione giornaliera del banco di volta in volta, tramite i tagliandi “Gratta e occupa”, al contrario degli ambulanti titolari di concessioni che sono invece soggetti al Canone, attualmente sospeso per legge.
Per evitare disparità di trattamento tra categorie di ambulanti, dunque, nei mercati di Livorno fino al 30 giugno gli spuntisti potranno installarsi gratuitamente (nei limiti degli spazi liberi disponibili).

Altre risorse sono state previste dall’Amministrazione comunale per continuare a concedere agli esercizi di somministrazione la gratuità, fino al 30 giugno, delle occupazioni di suolo pubblico e dei relativi ampliamenti, compresi quelli su stalli blu, riservandosi di adeguare i provvedimenti alla luce delle evoluzioni normative in riguardo.

“Un lavoro – dichiara l’assessora al Bilancio Viola Ferroni – reso possibile grazie alla collaborazione di tutta la Giunta costantemente impegnata nel fare la propria parte in questo momento difficile in cui la città, le famiglie e gli operatori economici hanno bisogno di percepire l’amministrazione al proprio fianco con provvedimenti concreti, quali quelli avviati ad inizio pandemia, rafforzati ed implementati nella consapevolezza che questo è il momento di investire sulla città e sul rilancio”.

Edizioni

x