« Torna indietro

avellino vaccini

Vaccini in Puglia. Larga disponibilità AstraZeneca, scarseggiano gli altri

Mentre la Regione continua a fare appelli e apre la vaccinazione di massa per gli over 70, attorno ai vaccini in Puglia continua a montare una polemica che lascia molti dubbi nella testa ai cittadini. La polemica riguarda le dosi disponibili delle tre case produttrici fin qui arrivate in Italia. Nella nostra Regione, infatti, sembra che AstraZeneca sia l’unico vaccino disponibile in quantità sufficiente, Moderna e Pfizer scarseggiano e questo impone a molti cittadini la scelta sul vaccino da ricevere. Al momento restano disponibili solo 18mila dosi del vaccino anti Covid Pfizer, il 97% delle dosi a disposizione è stato utilizzato. Questo è quanto emerge dai dati del ministero della Salute, sui vaccini in Puglia, aggiornati a questa mattina.

Vaccini in Puglia, Emiliano scrive a Figliuolo

covid figliuolo a genova hub fiera

Una situazione che non lascia tranquilli istituzioni, cittadini e categorie di vario grado quella sui vaccini in Puglia, anche per via dei tanti rifiuti che i pazienti danno alla possibilità che li venga somministrato l’Astrazeneca. Per quanto riguarda il Moderna, invece, restano circa 20mila dosi a disposizione, ma sono già state consegnate ai medici di famiglia per le somministrazioni programmate (somministrato il 75% del totale). C’è, invece, ancora buona disponibilità di Astrazeneca, con 111mila dosi a disposizione (utilizzato solo il 60% del totale). Complessivamente è stato impiegato l’85% del totale dei vaccini. Ieri il governatore Michele Emiliano ha scritto al commissario, il generale Figliuolo, chiedendo di anticipare l’invio delle dosi Pfizer per non rischiare di dover stoppare la campagna vaccinale riservata agli over 80 disabili, fragili e vulnerabili.

Edizioni

x