« Torna indietro

Poirino, pesci morti nel Rioverde: è inquinato

Le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) della Città Metropolitana di Torino hanno segnalato alle autorità competenti un probabile inquinamento del Rioverde, torrente che scorre nelle province di Torino e Cuneo, affluente di sinistra del Banna. La confluenza tra i due torrenti avviene nei pressi di Poirino, dopo che il Rioverde ha raccolto le acque di parte della fascia collinare del Roero affacciata verso la Pianura Padana.

Le GEV in servizio nella zona di Poirino sono state allertate da alcuni podisti, che avevano constatato una morìa di pesci nel Rioverde. Le Guardie Ecologiche Volontarie hanno risalito il corso d’acqua per diversi chilometri, sino raggiungere il punto in cui si ritiene si sia originato l’inquinamento, nel territorio del comune di Montà d’Alba (CN). Dopo aver acquisito le informazioni indispensabili per contestualizzare l’accaduto, le GEV hanno allertato l’Arpa Piemonte per il proseguo delle indagini, consentendo di ridurre al minimo il danno ambientale.

“Oltre alle principali attività educative e informative le GEV svolgono numerosi servizi di vigilanza finalizzati alla prevenzione degli illeciti di natura ambientale. – sottolinea la Consigliera metropolitana delegata all’ambiente e alla vigilanza ambientale, Barbara Azzarà – Da pochi giorni le GEV hanno ufficialmente un nuovo Regolamento, approvato dal Consiglio metropolitano, che consentirà di migliorare e consolidare l’organizzazione interna e il coordinamento con la Polizia Metropolitana”.

x