« Torna indietro

Vaccini: Galli, ‘Più pericolosa una Tac di AstraZeneca’

“Strano che questo putiferio riguardi vaccini che costano la metà di altri’

“Non sconsiglio certo AstraZeneca – dice il professor Massimo Galli, direttore del reparto Malattie infettive dell’ospedale Sacco, a La Repubblica -. Sarebbe come se sconsigliassi una Tac quando serve. Questo tipo di esame, dal punto di vista della letalità, è probabilmente più pericoloso rispetto al vaccino di cui stiamo parlando, essendo noti alcuni rarissimi casi di reazioni importanti o addirittura decessi in rapporto a un milione di esami. Per il vaccino discorso è identico. Certo è che se non fai il vaccino, sei in pericolo tu, i tuoi vecchi e le persone fragili. E il rischio di trasmettere il virus ai più fragili, è molto, ma molto più alto, del rischio di trombosi del seno cavernoso. Non possiamo permetterci il lusso di rallentare, ma era ovvio che si creasse il panico con questo polverone che è stato scatenato. Non voglio fare dietrologie, ma visti questi fatti mi ritrovo ad avere una non bella sensazione: non ho elementi, ma strano che succeda tutto questo per AstraZeneca, il vaccino che costa meno, come per altro anche J&J, che costa poco più della metà degli altri farmaci. Comunque, ribadisco che i motivi della sospensione possono essere quelli della cautela, ma nel caso specifico questo viene spinto un po’ troppo. Se è verosimile che negli Usa ci si fermi dato che sono in grado di produrre e utilizzare altri vaccini, in Europa abbiamo l’assoluta necessità di avere tanti vaccini”.

Edizioni

x