« Torna indietro

Basket A/M: Shields da record, Olimpia Milano batte Virtus Bologna

L’Olimpia comanda praticamente per tutta la partita, con vantaggi anche importanti, non riesce a staccare la Virtus Bologna in modo definitivo prima dell’ultimo minuto, ma riduce al minimo i rischi e si procura le giocate giuste quando servono per batterla per la terza volta quest’anno, 94-84. Fantastica prestazione di Shavon Shields, che ha giocato una partita offensivamente mostruosa (35 punti), sostenendola anche con lo sforzo difensivo contro gli esterni di talento di Bologna. Nella ripresa Zach LeDay ha completato una prova da 21 punti e otto rimbalzi, tutti importanti nel respingere la rimonta avversaria. PRIMO QUARTO – L’Olimpia usa la sua pressione difensiva, dentro l’area e anche fuori, per scappare avanti sull’11-2, anche se le palle perse non le permettono di capitalizzare abbastanza. Belinelli segna i primi cinque punti di Bologna, ma la risposta di Milano arriva con un gioco da tre di Shields e poi un contropiede con cui LeDay schiaccia un assist di Hines in versione portatore di palla. Dopo sei minuti è 17-5 Olimpia. Con il secondo quintetto, la Virtus si rimette in moto con un gioco da tre di Hunter poi un’entrata di Teodosic. Su una tripla di Abass rientra a meno sei. Qui le squadre si scambiano quattro triple consecutive. L’ultima fiammata di LeDay in contropiede consente all’Olimpia di chiudere il periodo avanti 27-18. SECONDO QUARTO – Bologna alimenta il gioco interno di Alibegovic, che con sette punti consecutivi ricuce ancora a meno sei. L’Olimpia si smarrisce un po’ in attacco. Weems dalla lunetta riporta la Virtus a cinque punti di distanza. La respinge Shields con due triple consecutive, ripristinando 11 punti di margine dopo quattro minuti e mezzo. Dal time-out di Coach Djordjevic, l’Olimpia rientra con un gioco da quattro punti di Punter. Il vantaggio  tocca i 16 punti sul 44-28 dopo un jumper dalla media di Shields. Un contropiede schiacciato da Adams e la seconda tripla di Alibegovic riavvicinano la Virtus. Con un gioco da tre punti completato, Gamble firma il nuovo meno 10. Ma Hines ferma l’emorragia con due tiri liberi, poi Shields segna cinque punti consecutivi e scava l’improvviso più 17 che Alibegovic cancella con una tripla incredibile sulla sirena. All’intervallo è 53-39 Olimpia. TERZO QUARTO – Bologna aggredisce Delaney con Weems, alza la pressione difensiva, piazza subito un parziale di 5-0 con una tripla di Ricci e convince Coach Messina a spendere  il primo timeout della ripresa. Su un antisportivo fischiato ad Hines, la Virtus alimenta la propria rimonta avvicinandosi a meno cinque. Hines a rimbalzo rimette in ritmo l’Olimpia. Shields con una tripla riapre nove punti tra le due squadre, poi tornano 12 per un attimo su una fiammata di Biligha. Ma l’Olimpia non riesce a scrollarsi di dosso la Virtus. Con cinque tiri liberi consecutivi, Teodosic e Hunter ricuciono a meno cinque, nel 70-65 che chiude il periodo. QUARTO QUARTO – Milano parte con una tripla di LeDay, ma la Virtus resta lì con le prodezze di Belinelli e la serata di ispirazione di Alibegovic. A rimbalzo arriva anche il quarto fallo di una serata molto complessa per Punter. Un gioco da tre punti di Belinelli firma il meno quattro. Delaney con un paio di accelerazioni mantiene il vantaggio dell’Olimpia. Una tripla di Teodosic vale il meno tre. Tre tiri liberi riportano il distacco a due soli punti. LeDay con un jumper dalla media fa respirare l’Olimpia. Poi la difesa sale di tono, LeDay segna ancora a rimbalzo per il più sei. Weems dall’angolo mette la tripla del meno tre. Nel momento più delicato, a 56 secondi dalla fine, Shields mette la settima tripla, firma il gioco da quattro e spacca la partita in modo definitivo, 94-84. RECORD – Shavon Shields ha stabilito il suo record di triple segnate in una gara del campionato italiano, che era di quattro, già nel primo tempo, chiuso con 22 punti e 5/6 dall’arco. ha chiuso con sette triple. Anche i 35 punti sono record carriera nel campionato italiano. Due volte ne aveva fatti 31.

Edizioni

x