« Torna indietro

Biella, dehors gratis anche per tutto il 2021

Tutti i pubblici esercizi (bar, ristoranti e pub) di Biella potranno fruire gratuitamente dello spazio pubblico. A partire dalla giornata di oggi, coloro che intendono mantenere le occupazioni del suolo pubblico per l’utilizzo di dehors provvisori (come da iniziativa del 2020 del #riparTiAmoBiella per fronteggiare l’emergenza Covid) devono richiedere l’estensione scrivendo una mail agli uffici delle Attività Economiche. Anche le attività che lo scorso anno non avevano aderito al #riparTiAmoBiella potranno formulare una nuova richiesta, che verrà poi esaminata dagli uffici competenti in materia a seconda degli spazi pubblici richiesti.

Per l’estensione e per formulare una nuova richiesta è sufficiente scrivere una mail al seguente indirizzo: attivitaeconomiche@comune.biella.it. Per informazioni i pubblici esercizi possono rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: 0153507281/489.

Il provvedimento consente ai pubblici esercizi la gratuità per la posa di tavoli, sedie e fioriere. Lo scorso anno avevano aderito all’iniziativa oltre cento attività economiche.

Spiega l’assessore alle Attività Economiche Barbara Greggio: “Il nuovo decreto specifica che si potrà svolgere il servizio di ristorazione con servizio ai tavoli all’aperto, perciò estendiamo con le stesse identiche modalità dello scorso anno la possibilità di avere sul suolo pubblico dei dehors provvisori. In attesa di conoscere quali saranno le scelte del Governo, il Comune di Biella si impegna sin da ora a garantire la gratuità fino al 31 dicembre dell’occupazione. Dopo mesi di sofferenza, con le attività costrette al solo asporto, è doveroso e d’obbligo tendere una mano. A tal proposito posso già annunciare che stiamo predisponendo tutti gli atti e durante la prossima giunta approveremo lo stanziamento di un fondo per coprire le spese pari a 150 mila euro. Le nostre attività devono ripartire: è giusto che lo facciano nel pieno rispetto della sicurezza, ma non si può più attendere. Le attività ci chiedono di lavorare e noi dobbiamo metterle nelle migliori condizioni possibili per poterlo fare”.

Aggiunge il vicesindaco e assessore alla Viabilità Giacomo Moscarola: “Come già avvenuto lo scorso anno ci schieriamo al fianco delle nostre attività e siamo pronti a venire in contro, laddove sia tecnicamente possibile, alle richieste per l’occupazione del suolo pubblico. Se ci saranno delle modifiche alla viabilità da affrontare vaglieremo ogni singola richiesta, questo vale sia per chi aveva già aderito lo scorso anno ed eventualmente anche per nuove attività che ne faranno domanda”. 

x