« Torna indietro

Istituito un tavolo di confronto tra Torino e Modena sulla formazione e istituzione militari

La formazione degli allievi dell’Esercito italiano è il tema al centro di un incontro tra il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. il Sottosegretario alla Difesa Giorgo Mulé, l’Assessore regionale Fabrizio Ricca, il Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna e la Vice Rettrice Laura Scomparin.

Torino. La formazione degli allievi dell’Esercito italiano è il tema al centro di un incontro tra il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. il Sottosegretario alla Difesa Giorgo Mulé, l’Assessore regionale Fabrizio Ricca, il Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna e la Vice Rettrice Laura Scomparin.

La formazione dei giovani ufficiali dell’esercito italiano vanta origini molto antiche, ma al tempo stesso attuali, anche grazie ai corsi di Scienze Strategiche oggi erogati in accordo tra le Università di Torino, Modena e Reggio Emilia.

“La Scuola di Applicazione e l’Accademia di Modena rappresentano – ha dichiarato l’onorevole Giorgio Mulè, Sottosegretario di Stato alla Difesa – modelli di formazione che abbiamo il dovere di sostenere e rilanciare, soprattutto in questo periodo in cui le competenze specialistiche ma anche gli alti valor al servizio alla Nazione sono oltremodo indispensabili.

A tal proposito, per valorizzare, aggiornare e allo stesso tempo razionalizzare questi percorsi di eccellenza militare, ho deciso di avviare un tavolo di confronto tra gli Atenei, l’Esercito Italiano e le Regioni coinvolte che, in un tempo massimo di sei mesi, avrà l’obiettivo di definire nuovi accordi sull’armonizzazione e lo svolgimento dei programmi”.

“La Scuola di Applicazione qui a Torino rappresenta un pezzo della storia del nostro Piemonte – ha sottolineato il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio – Un pezzo di qualità e eccellenza nel campo della didattica militare e anche un presidio fondamentale per la nostra città, che non può può permettersi di perdere nulla. Apprezzo pertanto l’impegno da parte del Governo che va in questa direzione. La Regione farà tutto quello che è in suo potere”.

“L’Università d Torino – ha commentato il suo Rettore Stefano Geuna – condivide l’impegno da parte del Governo e della Regione per la costituzione di un tavolo di dialogo e confronto sulla formazione degli Ufficiali dell’Esercito e sulle esigenze di aggiornarne e valorizzarne i contenuti”.

x