« Torna indietro

Superlega: Manchester City e Chelsea si ritirano

Indetta riunione d’urgenza tra i 12 club fondatori dopo le due rinunce

Il Manchester City ha formalizzato la sua uscita dalla Superlega, mentre il Chelsea si appresta a farlo. Lo conferma questa sera la Bbc citando fonti delle due società inglesi. Il progetto perde così due pezzi su 12, colpito pesantemente dalla protesta scatenatasi nel Regno Unito da parte dei tifosi, della stampa e di molti addetti ai lavori, protesta sostenuta decisamente del governo del Premier Boris Johnson. E secondo le indiscrezioni altri due club inglesi – Arsenal e Manchester United – avrebbero deciso di fare un passo indietro, rinunciando alla Superlega. Il vice-presidente dello United, Ed Woodward, designato ad essere il vicepresidente della futura Superlega, ha annunciato che lascerà il club inglese al termine del 2021. Dei sei club di Premier che avevano inizialmente aderito alla nuova costituzione, al momento solo Liverpool e Tottenham non avrebbero ancora fatto retromarcia. E anche il Barcellona non è così sicuro di farne parte: l’adesione del club catalano è condizionata dall’approvazione dei soci, che saranno chiamati ad esprimersi al riguardo. Una riunione d’urgenza tra i 12 club fondatori della Superlega, dopo le forti indicazioni di rinuncia da parte di Chelsea e Manchester City, è in corso. Lo apprende l’ANSA da fonti delle società. Secondo indiscrezioni alla retromarcia che viene data per certa di Chelsea e City si potrebbe aggiungere presto quella di altri club inglesi. Sul fronte spagnolo, invece, al momento l’Atletico Madrid pare intenzionato ad andare avanti nel progetto sulla linea del Real. Il Barcellona invece attenderebbe l’assemblea dei soci per una decisione definitiva.

Edizioni

x