« Torna indietro

Zen – Polizia chiude taverna “fantasma”

Durante dei controlli sulla zona dello ZEN1 di Palermo, gli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura si sono imbattuti in un sospetto fabbricato in lamiera. Una volta all’interno i poliziotti si sono subito resi conto di come quel luogo fosse adibito alla vendita e consumazione di bevande.

Durante dei controlli sulla zona dello ZEN1 di Palermo, gli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura si sono imbattuti in un sospetto fabbricato in lamiera. Una volta all’interno i poliziotti si sono subito resi conto di come quel luogo fosse adibito alla vendita e consumazione di bevande.

Sul posto infatti gli agenti hanno trovato la presenza, assolutamente abusiva, di bicchieri, banconi frigo, birre e bevande analcoliche. Nella stessa taverna però erano presenti anche e sopratutto, appese ai muri e poggiate sui mobili, un gran numero di cianfrusaglie e rottami raccolti a quanto risulta dalle indagini della polizia, dal proprietario del luogo durante i suoi anni di lavoro nella raccolta dei rifiuti.

L’attività commerciale è stata ovviamente sequestrata ed all’uomo sono state contestate violazioni che comporteranno sanzioni la cui “forbice” è compresa tra 4000,00 e 24000,00 Euro.

x