« Torna indietro

Asp inadeguata, caos nel monitoraggio dei contagi. Il Comitato “S.O.S. Vittorio Emanuele III” di Gela invoca la dad nelle scuole e l’intervento del Prefetto Armenia e del Presidente Musumeci

“Il Comitato “S.O.S. Vittorio Emanuele III” di Gela, chiede al Prefetto di Caltanissetta, dott.ssa Chiara Armenia, nonché al Presidente della Regione Siciliana, On. Nello Musumeci, Assessore ad interim della delega alla Sanità e Salute pubblica, di intervenire nell’immediato per risolvere il caos prodotto dall’implosione del sistema di monitoraggio e tracciamento del Covid da parte dell’Asp di Caltanissetta, palesemente inadeguata ad affrontare le emergenze sanitarie che si stanno verificando nel comprensorio di Gela.

Il Presidente Musumeci, ha dichiarato Gela “zona Rossa” dal 24/04/2021 al 05/05/2021, con apertura delle scuole materne, primarie e secondarie di primo grado al 100%, e con presenza in classe che va dal 50% al 75% per le scuole superiori di secondo grado.

Il Comitato fa proprie le preoccupazioni del sindaco di Gela, Lucio Greco e dei dirigenti scolastici, che hanno provveduto, su avviso delle famiglie e non dell’Asp, all’autoisolamento delle classi e ad avviare in alcuni casi la didattica a distanza.

Ieri, anche la deputata gelese al parlamento siciliano ha informato il Presidente Musumeci della problematica che sta affrontando la nostra comunità.

Chiediamo pertanto al Prefetto e al Presidente della Regione di intervenire per tutelare la salute pubblica e scongiurare nuovi e pericolosi contagi e focolai, all’interno delle scuole. Chiediamo altresì di intervenire subito per trovare una soluzione al caos organizzativo, di tracciamento e all’implosione gestionale che in questi giorni sta avvenendo all’interno dell’Asp di Caltanissetta.

Il Comitato ha inviato via pec alla Prefettura di Caltanissetta la richiesta di un incontro urgente sul tema”.

I Portavoce

Luciana Carfì, Franco Tilaro e Filippo Franzone

x