« Torna indietro

Al Venezia FC la gestione dello stadio Penzo per i prossimi nove anni

30.4.2021 – Il Comune di Venezia ha rinnovato la convenzione che concede alla società sportiva Venezia FC Srl in gestione esclusiva lo stadio Pier Luigi Penzo, nell’isola di S. Elena. La società sportiva realizzerà interventi infrastrutturali per 547.000 euro circa, migliorando l’impianto di illuminazione del campo di gioco e occupandosi della manutenzione ordinaria e straordinaria dello stadio.

Gli indirizzi alla base della convenzione sono stati approvati nei giorni scorsi dalla Giunta comunale con una delibera, proposta dal vicesindaco e assessore allo Sport Andrea Tomaello. L’accordo tra Comune e Venezia FC è stato presentato il 29 aprile durante una conferenza stampa online che è servita a illustrare anche il contratto per il nuovo impianto di illuminazione e i progetti futuri sullo stadio. Alla conferenza ha partecipato, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale il vicesindaco Andrea Tomaello. Per Venezia FC erano invece presenti Andrea Cardinaletti, consigliere delegato alle Infrastrutture e Gianluca Santaniello, executive manager della società sportiva.

Il vicesindaco ha esordito manifestando la propria stima verso la società sportiva: “Venezia FC è stata stata sempre corretta, seria e c’è stato sempre un ottimo dialogo con loro. Massima disponibilità a collaborare. Da amministratore sono contento perché la società sta sviluppando in questi mesi delle iniziative volte a radicarsi sul territorio della nostra città. E’ una bella novità, il presidente – che ho sentito – è entusiasta e felice anche di sviluppare iniziative con i cittadini e con i bimbi più piccoli, ed è ciò a cui puntiamo anche noi”.

Andrea Tomaello ha poi proseguito, mostrandosi soddisfatto per la firma della convenzione: “Abbiamo bisogno di sport, di socialità, di ritrovarci. Va in questa direzione anche il rinnovo della concessione che il Comune ha stipulato con il Venezia FC. La società, con grande sforzo, si impegnerà in una serie di migliorie e per rendere questo luogo storico e molto affascinante davvero accogliente per i tifosi e per i cittadini. Spero che nei prossimi mesi, quando la pandemia ci lascerà spazio, possa tornare a essere luogo di gioie per i risultati sportivi e di raccolta di volti cittadini e tanti tifosi. Grazie da parte dell’Amministrazione e mia anche ai tecnici che hanno seguito questa fase di rinnovo contrattuale, per aver svolto l’operazione nel più breve tempo possibile, aiutando la società e il Comune. Buon lavoro”.

Stesso spirito entusiastico nelle parole di Andrea Cardinaletti, consigliere delegato alle Infrastrutture della società sportiva Venezia FC Srl: “Ringrazio l’Amministrazione comunale. Seguiamo dei driver molto chiari: la centralità della persona, quindi di tutti i nostri stakeholder, e di Venezia. Abbiamo concluso la fase di progettazione. Il primo step è una delibera assunta dalla  Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo nei giorni scorsi, su proposta del Comune di Venezia.

Toglieremo le barriere e le recinzioni ‘effetto gabbia’ che da tanti anni erano presenti allo stadio Penzo, e inaugureremo questo nuovo assetto in occasione della prossima partita con il Chievo. Era giusto che Venezia avesse queste recinzioni basse che abbiamo abbinato a un miglioramento tecnico della curva della nostra tifoseria. Non avrà più ingresso da fronte campo ma dal retro. Uno stadio a norma e che inizia il suo percorso di restyling.

I nostri lavori sullo stadio inizieranno dalla fine del campionato e si concluderanno con l’inizio del successivo. Cominciamo con le barriere, continuiamo con le luci, poi un riadattamento della colonna centrale degli spogliatoi. Vogliamo che la squadra giochi al meglio. Questo è il nostro stadio, lo stadio che vogliamo migliorare, l’unico che possiamo avere a disposizione”.  I miglioramenti all’impianto elettrico sono stati brevemente illustrati invece da Gianluca Santaniello, executive manager della società sportiva: “Aumenteremo il numero dei corpi illuminanti sulle torri faro ed aggiungeremo una fila di proiettori sulla tribuna centrale, per un impianto full LED”.

x