« Torna indietro

Controlli a tappeto nel parmense, diversi fermi per ricettazione, spaccio e altri reati

Una decina di pattuglie della Compagnia dei Carabinieri di Parma sono state impegnate in una serie di controlli atti a contrastare o prevenire una serie di reati di vario genere. L’operazione è stata resa possibile tramite la disposizione di alcuni posti di blocco agli ingressi dei centri abitati, la verifica su un centinaio di mezzi in transito e il controllo di diverse attività commerciali. Il capillare intervento dei militari ha riguardato diverse tematiche, dallo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti al controllo delle attività commerciali, oltre alla prevenzione dei reati predatori. Inoltre, sono state verificate le procedure emergenziali anti COVID-19 e il rispetto della normativa sul lavoro.

L’impegno congiunto delle Stazioni di Parma centro, Monticelli Terme, Traversetolo, Palanzano, Oltretorrente e Langhirano, insieme al contributo dei N.A.S e del N.I.L. ha portato ad alcune denunce a vario titolo. la Stazione di Langhirano ha segnalato un giovane cittadino dello Sri Lanka, nato nel 1997, che espletava una attività irregolare per conto di una cooperativa locale, sostituendosi a un altro cittadino regolarmente registrato alla cooperativa in oggetto. E’ stato dunque predisposto il provvedimento pecuniario di 3.600 euro a carico del presidente della cooperativa, reo di aver ammesso al lavoro dipendenti non regolarmente assunti.

Sono stati inoltre formulati altri capi d’accusa nei confronti di cittadini a vario titolo. Un italiano di 40 anni e un gambiano di 34 anni sono stati trovati in possesso rispettivamente di un coltello con lama lunga 9 cm, e di un cutter. Il primo, aveva con sé anche una modica quantità di cocaina. Stessa cosa accaduta per un altro cittadino gambiano classe 1990, trovato in possesso hashish e di una somma di 125 euro quale guadagno della attività illecita. Un cittadino ivoriano classe 1989 e un senegalese di 36 anni, sono stati fermati per aver violato il divieto di lasciare il paese. Per ricettazione è stato fermato un minorenne alla guida di un mezzo risultato poi rubato. Altri 7 italiani sono stati poi segnalati alla locale Prefettura per uso personale di stupefacenti.

Nulla da segnalare invece sul fronte della verifica delle normative anti-COVID-19. Tutti i controlli sui luoghi di potenziali assembramenti, hanno messo in luce il rispetto delle normative.

x