« Torna indietro

La Fondazione Circolo dei Lettori riapre le sedi di Torino e Rivoli

La Fondazione Circolo dei Lettori riapre da metà maggio le sedi di Torino e Rivoli. In questi mesi di chiusura non si è, tuttavia, mai smesso di fare cultura e di riflettere attraverso lo strumento online, assieme a lettrici e lettori, autrici e autori, filosofi e pensatori, ripensando spazi e confini.

Torino. La Fondazione Circolo dei Lettori riapre da metà maggio le sedi di Torino e Rivoli. In questi mesi di chiusura non si è, tuttavia, mai smesso di fare cultura e di riflettere attraverso lo strumento online, assieme a lettrici e lettori, autrici e autori, filosofi e pensatori, ripensando spazi e confini.

La proposta culturale della Fondazione Circolo dei Lettori è andata lontano e ha permesso di programmare la riapertura della sede torinese, in via Bogino 9, per lunedì 17 maggio prossimo, in totale sicurezza e nel completo rispetto delle normative sanitarie vigenti.

Gli incontri si svolgeranno nella Sala Grande, i posti sono limitati, la prenotazione obbligatoria (chiamando lo 011/8904401), o scrivendo, specificando nominativi dei partecipanti e un recapito telefonico alla mail info@circololettori.it .

La sale del Circolo dei Lettori saranno a disposizione del pubblico dalle 9.30 alle 15.30, di chi desidererà dedicarsi alla lettura, allo studio e a momenti di riflessione.

Sono in corso i lavori di rinnovamento dell’area bar.

Il primo appuntamento di lunedì 17 maggio sarà con il Direttore del Circolo dei Lettori Elena Loewenthal e con Loredana Lipperni, che rifletteranno sul presente, partendo dal tema della “Dicotomia”, della formulazione di un glossario, in grado di riflettere le emozioni della nostra epoca, dell’oggi fatto di incertezze e di speranze, di paure, ma anche di sollievo.

Il 24 maggio sarà la volta di Francesca Mannocchi che esplorerà i confini labili del dubbio. Chiuderà questo ciclo il 7 giugno prossimo Nicola Lagioia, che trarrà le fila di questa profonda analisi.

Martedì 18 maggio Matteo Caccia dialogherà con Giacomo Di Girolamo, esplorando la Sicilia del latitante Matteo Messina Denaro.

Alessio Boni, previsto online il 20 maggio, si ricolloca in sala Grande per raccontarci una storia dedicata alla vita, alle vocazioni e alle scelte, con “Mordere la rabbia” (Solferino).

Sabato 22 maggio e 12 giugno Francesco Costa e Luca Sofri de Il Post torneranno per condurre la consueta rassegna stampa del sabato mattina, mentre il 29 maggio verranno ospitati i dodici finalisti del Premio Strega, in collaborazione con “La grande invasione”.

A chiudere il mese di maggio al Circolo dei Lettori di Torino sarà l’appuntamento del 31 maggio, in collaborazione con il Festival della letteratura di Ivrea , con lo scrittore argentino Patricio Pron e le letture di Neri Marcorè del suo “Domani avremo altri nomi” (SUR), una storia d’amore che comincia, o finisce, con la divisione della libreria e prosegue con un viaggio alla ricerca del sé.

A giugno grande protagonista al Circolo dei Lettori sarà Torino Spiritualità, da 17 al 20 giugno, in un’edizione davvero speciale del festival, con un tema ricco di idee e emozioni, dal titolo “Desideranti. Slanci, brame, Mancanze”.

x