« Torna indietro

Patti di Inclusione Sociale, finanziato progetto da 514 mila euro. Greco e Gnoffo: a tutela delle fasce più deboli

Ammonta a 514.024 euro il finanziamento che il Comune di Gela (ente capofila con i comuni di Mazzarino, Niscemi e Butera) ha ottenuto per l’attuazione dei Patti di Inclusione Sociale (PAIS) nel triennio 2020-2022.

Le somme sono arrivate grazie all’elaborazione e alla presentazione di un progetto a firma del settore Servizi Sociali che si muove su due piani: da un lato il rafforzamento dei Servizi Sociali, per meglio andare incontro alle esigenze dei soggetti con fragilità sociale e bisogni complessi; dall’altro gli interventi socio educativi e di attivazione lavorativa, finalizzati a garantire un accompagnamento educativo e a valorizzare le risorse e le potenzialità sia del minore che della sua famiglia.

Lo scorso 4 maggio, con delibera di giunta, è stato preso atto del finanziamento ed è stata approvata la convenzione di sovvenzione.

Il progetto è stato presentato a seguito dell’Avviso del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha destinato parte delle risorse del Fondo Sociale Europeo 2014-2020 al PON Inclusione degli ambiti territoriali, per la presentazione, per l’appunto, di progetti finalizzati al potenziamento e all’attuazione degli interventi di inclusione attiva e di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale. La somma sarà prevista nel bilancio di previsione 2021-2023, esercizio finanziario 2021.

“L’Avviso ministeriale era un’occasione da non perdere – commentano il sindaco Lucio Greco e l’assessore Nadia Gnoffo – e che abbiamo saputo ben tradurre in un progetto a tutela delle fasce più deboli della popolazione. Viviamo una fase molto difficile dal punto di vista economico e sociale, e siamo attenti a captare ogni informazione che possa portare ossigeno alle casse comunali e sostegno ai cittadini in difficoltà.

Sono somme che saranno destinate a questi ultimi e spese proprio per loro, secondo modalità che avremo modo di decidere e comunicare nel dettaglio. A questo proposito, già la prossima settimana saranno convocate le associazioni iscritte all’Albo Comunale, per cominciare a discutere e a concertare le modalità di investimento e le linee d’intervento. Questa amministrazione vuole essere costantemente sensibile e vicina ai bisogni della sua gente”.

x