« Torna indietro

Il Lecce pareggia con la Reggina e va ai play off. La Serie A ora è sempre più difficile

Sfuma definitivamente il sogno di centrare la Serie A direttamente senza passare dai play off. Il solito Lecce sprecone, con evidenti cali di concentrazione e troppo poco sul pezzo in fase difensiva, oggi come in tutto il torneo, recupera l’iniziale vantaggio della Reggina, si porta in vantaggio grazie alla doppietta del polacco Stepinski, ma poi si fa rimontare. Il tutto in un primo tempo spettacolare e pirotecnico che si chiude sul 2-2, risultato che accompagnerà la gara fino alla fine. Un pareggio in fin dei conti giusto con i giallorossi che hanno cercato in tutto il secondo tempo di riportarsi in vantaggio, ma non sono riusciti a pungere, anzi, hanno rischiato più volte di capitolare sui contropiedi di una Reggina mai doma e sempre sul pezzo. E, così, quella che fino a circa un mese fa sembrava una promozione addirittura agevole, oggi è sfumata definitivamente e le speranze di Serie A per i salentini passeranno ora dai play off.

I play off sono realtà, ma saranno durissimi

Spareggi che si annunciano infuocati. Le tre sconfitte ed il pari di oggi, nelle ultime cinque, hanno rovinato un cammino che tra fine inverno ed inizio primavera era stato perfetto ed aveva visto i giallorossi conquistare cinque vittorie consecutive ed il secondo posto in classifica. La 37esima, nonché penultima giornata di Serie B, invece, ha visto l’ennesima occasione gettata al vento dagli uomini di Eugenio Corini e le contemporanee vittorie di Salernitana, che si è sbarazzata facilmente di un Empoli ancora in festa dopo la promozione aritmetica raggiunta martedì scorso ed ormai con un piede e mezzo in Serie A, e del Monza corsaro per 3-0 a Cosenza. Ora i campani, a cui lunedì basterà vincere contro il già retrocesso Pescara per festeggiare la seconda promozione nella massima serie della sua storia, a +4 sono ormai irraggiungibili e i brianzoli, a +2, si giocheranno contro il Brescia le ultime chances di promozione diretta. Il Lecce, invece, può già pensare ai play off che, da quarta in classifica a meno di clamorosi colpi di scena, saranno a dir poco ostici.

Edizioni

x