« Torna indietro

Ddl Zan, Milano: migliaia di persone all’Arco della pace

Ddl Zan, Milano: migliaia di persone all’Arco della pace

Migliaia di persone (ottomila secondo gli organizzatori) sono riunite dal primo pomeriggio all’Arco della pace a Milano per una manifestazione organizzata dai Sentinelli, a sostegno del Ddl Zan contro l’omofobia e l’odio di genere, a cui hanno aderito centinaia di organizzazioni e il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Ad aprire “Il tempo è scaduto”, questo il titolo della manifestazione, la voce della cantante Milva, scomparsa pochi giorni fa, che canta Bella Ciao. Dal palco si susseguono gli interventi degli ospiti, tra cui il portavoce dei Sentinelli Luca Paladini. “Per un pezzo della politica italiana parlare di violenza nei confronti di un gruppo di persone risulta divisivo”, ha affermato Paladini, riferendosi al dibattito in corso sulla legge contro i crimini d’odio. Alla manifestazione, alla quale hanno aderito personalità del mondo dello spettacolo come Paola Turci, Lella Costa e la compagnia teatrale dell’Elfo, e organizzazioni come Amref, Amnesty, Anpi, Cgil Lombardia e Milano, i partecipanti cercano di mantenere la corretta distanza prevista dalle norme anti-Covid, anche se gli organizzatori hanno segnalato un principio di assembramento in una zona della piazza, raccomandando il rispetto delle norme e reponsabilità. Davanti all’arco della Pace, tante bandiere arcobaleno. “Vogliamo che ogni persona che popoli il mondo abbia il riconoscimento dei diritti umani – ha detto dal palco l’ex leader della Cgil Susanna Camusso – Chi ha paura delle differenze ha paura di se stesso”. E ha aggiunto: “Noi siamo quelli capaci di dire e di pensare che se qualcuno acquisisce un diritto questo è un vantaggio anche per me, non mi toglie nulla. Il riconoscimento delle diversità non può essere più rimandato”. Presente alla manifestazione anche il primo firmatario della legge, il deputato del Pd Alessandro Zan. (fonte: Askanews)

x