« Torna indietro

dav

Salentoinbus 2021, il mare accessibile a tutti. Si parte il 26 giugno

Non hai l’auto per spostarti, andare al mare e visitare i posti più belli? Niente paura, anche quest’anno ci pensa Salentoinbus. “L’edizione 2021 diventa di nuovo realtà, nonostante tutte le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria”. Così il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva  introduce il servizio, approvato nella giornata di ieri con proprio provvedimento, pronto a partire da tra poco più di un mese e che, per il secondo anno consecutivo, verrà effettuato con modalità conformi alle ordinanze regionali relative al contrasto al Covid19. Dal 26 giugno al 5 settembre, torna “SalentoinBus”, il servizio di trasporto pubblico estivo ideato e organizzato dalla Provincia di Lecce per assicurare la mobilità dei residenti e dei turisti su tutto il territorio salentino durante l’estate. Saranno 13 le linee principali di collegamento tra il capoluogo e l’entroterra e le località costiere, integrate da altre 15 linee secondarie che permettono di raggiungere praticamente tutto il territorio salentino. La novità di quest’anno è l’inserimento nel circuito di un collegamento da Lecce a Casalabate, con transito a Cerrate, al fine di consentire una maggiore accessibilità ai punti di interesse turistico anche dell’entroterra. 

Salentoinbus, le novità e le parole del presidente Minerva

“Questo grazie anche alla collaborazione tra la Provincia e il FAI (Fondo Ambiente Italiano), nell’ambito del percorso articolato di tutela e salvaguardia che ha permesso il recupero e la fruizione dell’Abbazia di Cerrate, ormai ambita meta di turismo anche internazionale”, sottolinea il presidente Minerva su Salentoinbus che poi aggiunge: “Uffici dell’Ente, presidenza, consiglieri provinciali, Comuni, hanno messo in campo un grande impegno, nella direzione di armonizzazione il progetto promosso dalla Provincia di Lecce, sempre meglio rispetto alle interlocuzioni e alle istanze del territorio. Quanto mai in questo momento storico è fondamentale essere una destinazione in grado di offrire e garantire servizi di trasporto utili a raggiungere i nostri borghi, le nostre spiagge, i nostri litorali. Sappiamo bene che la maggior parte degli italiani che questa estate si concederanno una vacanza rimarrà entro i confini nazionali e il Salento è una meta che speriamo si confermerà tra le più gettonate”, conclude il presidente della Provincia di Lecce.

Le linee di SalentoinBus, infatti, anche quest’anno prevedono fermate di interscambio con i servizi di competenza regionale e comunale: Stazione ferroviaria di Lecce, tutte le linee in transito su Lecce fermano nei pressi della stazione ferroviaria, per l’opportuna integrazione con i mezzi a lunga percorrenza; Aereoporti di Brindisi e Bari, raggiungibili con servizi regionali effettuati da SITA/SEAT in partenza dal City Terminal di Lecce; San Pancrazio Salentino e Valle d’Itria, raggiungibili con servizi regionali ed extraprovinciali effettuati da FSE/STB Brindisi in partenza da Lecce e da Torre Lapillo; Marine di Lecce, raggiungibili con servizi comunali effettuati da SGM in partenza da Lecce. Per questa edizione sarà disponibile il sistema di biglietteria elettronica, mediante l’utilizzo della piattaforma informatica Itineris, sviluppata dal Consorzio Cotrap per la vendita di biglietti e prenotazione del posto. Tutte le informazioni sulle linee e sugli orari di “SalentoinBus 2021” saranno disponibili sul sito istituzionale della Provincia (www.provincia.le.it).

x