« Torna indietro

BO: rimozione vincoli di prezzo sugli immobili dell’edilizia convenzionata

Bologna. Nel corso della seduta di ieri, lunedì 10 maggio 2021, il Consiglio comunale ha esaminato quattro delibere. Una di esse riguarda la rimozione dei vincoli di prezzo sugli immobili in regime di edilizia convenzionata.

Bologna. Nel corso della seduta di ieri, lunedì 10 maggio 2021, il Consiglio comunale ha esaminato quattro delibere. Una di esse riguarda la rimozione dei vincoli di prezzo sugli immobili in regime di edilizia convenzionata.

La prima riguarda l’organizzazione delle sedute ordinarie del Consiglio comunale in forma mista, in presenza e online, ed è stata approvata all’unanimità, così come la sua immediata esecutività.

Di seguito, la delibera che riguarda la rimozione dei vincoli di prezzo sugli immobili costruiti in regime di edilizia convenzionata, è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico), 7 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

La terza delibera, sull’installazione di barriere antirumore lungo le linee ferroviarie alta velocità per Venezia, cintura merci e Bologna-Padova, è stata approvata con 27 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 28 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna).

Infine, il Consiglio ha approvato, con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 5 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), una delibera di modifica della parte operativa del Dup 2021-2023. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 6 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna, gruppo misto-Al centro Bologna) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro).

x