« Torna indietro

Pontinia, 300 tamponi covid ai sikh: 12 sono positivi

Prosegue il giro della Asl nei posti, della provincia di Latina, dove maggiore è la presenza di immigrati di origine indiana, bengalese e pakistana. I sanitari vogliono cercare di capire a che livello è la diffusione del virus nella comunità e se ci sia la presenza della temutissima variante indiana.

Sabato il tendone è stato fissato a Pontinia. I risultati li ha comunicati il sindaco Carlo Medici. Su quasi 300 test rapidi eseguiti nell’area allestita in via Aldo Moro, 12 sono risultati positivi al coronavirus, di cui un paio, ha spiegato Medici, già noti. “Dati abbastanza confortanti con una buona adesione, anche se non totale” ha aggiunto il sindaco.

“Il quadro è meno preoccupante di quanto non potesse sembrare un paio di settimane fa, ma questo non significa che si può abbassare la guardia; si deve stare ancora molto attenti perché il virus non è stato ancora sconfitto”.

Tra l’altro il numero di 12 positivi potrebbe drasticamente abbassarsi, come successo a Borgo Hermada per esempio, dopo il tampone molecolare.

Quello che preoccupa dalle parole di Medici è quel: ‘Buona adesione, anche se non totale’. In tanti, infatti, per paura di essere riconosciuti come immigrati irregolari, probabilmente hanno disertato l’appuntamento.

x