« Torna indietro

Reggina, programmazione e obiettivi: ripartire dai punti fermi

Un finale di stagione quello della Reggina che già proietta la tifoseria e gli addetti ai lavori amaranto a quello che sarà.

A conclusione della sfida persa contro il Frosinone, il presidente Luca Gallo ha dichiarato di avere determinati obiettivi in testa, uno in particolare, che non lo terrà sereno fino a quando non verrà raggiunto.

La prossima annata calcistica vedrà in primis una società che ha già assaporato la cadetteria quest’anno, con diversi errori che non dovranno essere ripetuti; uno su tutti quello di puntare su calciatori che hanno già appeso le scarpette al chiodo da diversi anni. La società reggina dovrà invece ripartire da diversi punti fermi, ma chi e quali saranno?

Marco Baroni. Il tecnico giunto a Reggio Calabria quando la barca stava ormai affondando, si è reso protagonista di una stagione invece impeccabile. Il suo rinnovo dovrebbe essere solo una questione di giorni. “Da quando ho parlato con Marco Baroni, sono tornato a dormire serenamente“- sono state le parole del patron Gallo, attestato di stima e fiducia nei confronti di un allenatore navigato per la categoria.

Nicolas Andrade. Il suo arrivo a Reggio, dopo una serie di sfortunati episodi legati ai portieri amaranto, ha lasciato qualche dubbio. Un portiere così esperto ridotto a fare la panchina in Serie A? Eppure Nicolas è diventato un vero e proprio punto fermo della squadra amaranto. Fondamentali le sue parate ed i suoi interventi che hanno messo quella sicurezza che mancava alla retroguardia reggina. Il portiere ha mostrato il proprio legame alla casacca amaranto ed il suo rinnovo non è messo in dubbio.

Adriano Montalto. Giunto in terra reggina tra lo scetticismo generale dal Bari, Montalto si è dimostrato fin da subito un professionista esemplare. Presente quando chiamato in causa e protagonista indiscusso con le sue sei reti che hanno permesso alla Reggina di poter iniziare la scalata verso la salvezza. I tifosi del Bari rimpiangono l’attaccante nativo di Erice, ma la tifoseria amaranto ha già stregato il ragazzo. La società reggina ha già forse dentro la propria rosa l’attaccante dalla doppia cifra.

Marco Crimi. Giunto anch’egli nel mercato di riparazione, il calciatore ha dato una grande mano d’aiuto al centrocampo amaranto. La sua esperienza è stata fondamentale nel girone di ritorno, con prestazioni da vero leader del reparto.

German Denis. Cuore e anima. L’argentino, nel momento forse piu’ difficile del suo percorso a Reggio Calabria, non si è mai scomposto, dimostrando la vera anima da campione e trascinando i propri compagni alla salvezza. Leader indiscusso e capitano nelle ultime gare, German Denis si prospetta essere il principale punto fermo del prossimo anno nonostante i 40 anni di età superati.

Edizioni

x