« Torna indietro

Sezze e la cultura mafiosa, la durissima accusa di Nicola Morra, presidente della commissione antimafia

“Il silenzio è mafia”. Così recita uno slogan antimafia particolarmente conosciuto. A Sezze, in provincia di Latina, forse non lo sanno. Oppure è diffusa una cultura mafiosa?

Con queste parole, crude e violente Nicola Morra, presidente della commissione parlamentare antimafia, interviene sulla questione che riguarda l’aggressione al cittadino romeno per la quale, ieri, sono finiti in manette un 20enne di Sezze, ed un 17enne di Priverno.

Lo fa postando l’articolo, altrettanto esplicito nel titolo, dell’edizione romana di Repubblica, a firma del collega di Clemente Pistilli.

Un attacco diretto alla cittadinanza da parte di una importante carica dello stato. Un’accusa pesante e, permetteteci, gratuita, che l’esponente del Movimento 5 Stelle poteva anche risparmiarsi.

Però, si sa, quando ci si trova in campagna elettorale, l’importante è far parlare. Pure facendo di tutta l’erba un fascio e gettando la croce addosso a quelle migliaia di cittadini di Sezze che pagano le tasse e rispettano la legge.

x