« Torna indietro

In scena al teatro Astra una nuova creazione tratta da “Chi ha ucciso mio padre”

Secondo appuntamento del cartellone Re RE START della programmazione del TPE, Teatro Piemonte Europa, che segna la riapertura al pubblico del teatro Astra, con il testo “Chi ha ucciso mio padre”, in programma da sabato 15 a lunedì 17 maggio prossimi.

Torino. Secondo appuntamento del cartellone Re RE START della programmazione del TPE, Teatro Piemonte Europa, che segna la riapertura al pubblico del teatro Astra, con il testo “Chi ha ucciso mio padre”, in programma da sabato 15 a lunedì 17 maggio prossimi.

A portare in scena questa nuova creazione, tratta dall’omonimo romanzo di Edouard Louis, giovanissimo ma già famoso scrittore francese, il duo formato dai registi Deflorian e Tagliarini. L’interpretazione è affidata all’attore Francesco Alberici.

Lo spettacolo è prodotto da TPE, Teatro Piemonte Europa, Festival delle Colline Torinesi con A.D. Teatro di Roma, Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro Fondazione e FOG Triennale Milano Performing Arts; ha debuttato nel marzo 2020 al VIE Festival.

Il testo teatrale, tratto dall’omonimo romanzo di Edouard Louis (1992), vero e proprio caso letterario a livello internazionale, intreccia l’autobiografia dell’autore con temi di carattere sociale e politico, dalla povertà alla violenza di genere, dall’eredità coloniale della Francia ai diritti delle persone lgbt.

Proprio come verificatosi per un altro testo, “Ritorno a Reims” di Eribon, anche Louis vede i propri lavori animarsi sui palcoscenici internazionali e, in Italia, questa “lettera al padre”, molto toccante, è interpretata da Francesco Alberici, diretto per l’occasione da Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, drammaturghi e interpreti molto noti nel panorama internazionale.

In questo bruciante pamphlet l’autore torna a casa, cerca di riavvicinarsi al padre, comprende quanto la sua rabbia sia annidata in un’ignoranza indotta dalla realtà in cui è cresciuto e dalle politiche sociali francesi, e condanna con parole piuttosto roventi chi ha negato a quest’uomo la possibilità di diventare un altro. “Ci ha ucciso mio padre” si può considerare un atto d’amore e di denuncia capace di travalicare i confini sociali e geografici.

Orario spettacolo lun-sab ore 19.30. Domenica ore 18.

Biglietteria Teatro Astra Via Rosolino Pilo 6, da martedì al sabato ore 16-19, e un’ora prima dello spettacolo.

info: www.fondazionetpe.it

x