« Torna indietro

Draghi parla in replica a palazzo Madama: "Se il coordinamento europeo non funziona, poiché il tempo è estremamente prezioso, occorre anche trovare delle risposte da soli"

Question time alla Camera, Draghi: “pressione intraeuropea per redistribuzione credibile ed efficace dei migranti approdati in Italia”

“Il Governo italiano è impegnato a promuovere le opportune iniziative bilaterali; a condurre un’azione da parte dell’Unione europea affinché le autorità libiche contrastino i traffici di armi e di esseri umani nel rispetto dei diritti umani; e a esercitare una pressione intraeuropea affinché si torni ad una redistribuzione credibile ed efficace dei migranti approdati in Italia”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, al question time alla Camera. “Nelle mie interlocuzioni con il premier libico Dabaiba ho particolarmente insistito sulla necessità di assicurare il ripristino delle condizioni di sicurezza sul territorio, come parte integrante del processo di stabilizzazione del Paese e dell’intera regione mediterranea”, ha aggiunto.

Draghi al Question time: “La liberalizzazione dei brevetti di per sé non assicura la produzione dei vaccini”

“La liberalizzazione dei brevetti di per sé non assicura la produzione dei vaccini”. Queste le parole di Mario Draghi, in risposta all’interrogazione del M5s sulle iniziative, anche in ambito G7 e G20, per la sospensione temporanea dei brevetti sui vaccini contro il Covid-19 e al ricorso al regime delle licenze obbligatorie disciplinate dall’Organizzazione mondiale del commercio. “La posizione di Biden si chiarirà nei prossimi giorni ma parte da una considerazione – ha spiegato Draghi – ossia che c’è uno sbilanciamento tra le grandi case farmaceutiche che hanno ricevuto imponenti sovvenzioni governativi e i paesi poveri che non hanno accesso ai vaccini o denaro per comprarli. L’indirizzo Usa però va condiviso secondo me, anche se c’è un rischio che va evitato: cioè che la sospensione dei brevetti rappresenti un disincentivo alla ricerca e alla produzione. Una sospensione temporanea e circoscritta non dovrebbe portare a queste conseguenze”.

Question time, Draghi: “Wedding all’attenzione della prossima cabina di regia”

“La questione del settore delle cerimonie sarà all’attenzione della prossima Cabina di regia a Palazzo Chigi che si terrà lunedì 17 maggio. Quella sarà l’occasione per dare maggiori certezze a tutto il comparto che ha subito danni economici significativi. Dobbiamo però essere attenti a bilanciare le ragioni dell’economia con quelle della salute”. Così si è espresso il presidente del Consiglio. E ancora: “I matrimoni – ha aggiunto – sono un’occasione di socialità che può favorire la diffusione del contagio. Come in altri casi, il Governo intende adottare un approccio graduale e allentare le restrizioni a seconda dell’andamento epidemiologico e della campagna vaccinale”. (fonte: Askanews)

x